Nell'incontro Kurti-Saracin si è discusso dell'attuale situazione della sicurezza in Kosovo dopo l'attentato a Banjska

Disordini in Kosovo / Foto EPA-EFE/DJORDJE SAVIC

Il primo ministro del Kosovo Albin Kurti ha parlato oggi con l'inviato speciale della Germania per i Balcani occidentali, Manuel Saratsin, della situazione della sicurezza in Kosovo. È la seconda visita di Saracin in Kosovo nell'arco di sette giorni.

All'incontro con l'ambasciatore tedesco in Kosovo, Jorn Rode, Kurti ha sottolineato che le prove raccolte durante l'inchiesta condotta dopo "l'attacco criminale e terroristico" hanno dimostrato il "coinvolgimento diretto delle istituzioni statali della Serbia in questo atto di aggressione contro il Kosovo ". per il quale la Serbia dovrebbe essere sanzionata e punita a livello internazionale.

Kurti, si legge nel comunicato, ha ringraziato l'Ambasciatore Saracin per questa visita e per il suo continuo e intenso impegno.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI