Spasovski sosterrà la restituzione dei soldi ai cittadini che hanno richiesto i passaporti con "Severna"

È possibile arrivare ad una soluzione, restituire ai cittadini i soldi che hanno dato per i passaporti con "Severna"? La questione è rilevante da molto tempo, ma resta da vedere se il futuro governo attuerà questo piano. Di recente il Mediatore ha espresso questa posizione, ma questa è stata anche la posizione dell'opposizione, che ora si prepara a formare un governo.

L'ex ministro degli Interni Oliver Spasovski, alla domanda se verranno restituiti i soldi ai cittadini per il cambio dei passaporti con il nuovo nome, ha risposto che sosterrebbe tale decisione se fosse presa nel nuovo governo.

"La posizione del Mediatore è stata espressa molto tempo fa e, se ricordiamo, anche l'opposizione condivideva quella posizione, quindi eccola qui adesso. Se si arriva ad un accordo, io appoggerò la decisione di restituire ai cittadini i soldi per i passaporti", ha detto Spasovski nel programma "ClickPlus" su TV 21.

Di questo piano ha parlato in precedenza il Ministro degli Affari Esteri, Bujar Osmani.

Tre mesi fa, il governo ha annunciato che stava valutando la possibilità di restituire i soldi ai cittadini che li avevano spesi per comprarne di nuovi e avevano documenti personali validi.

"Con il nuovo primo ministro si è subito formato un gruppo di lavoro nella prima seduta per trovare soluzioni. Soluzioni per le quali ci sono diversi scenari, dalla possibilità che lo Stato risarcisca chi ha un passaporto valido e deve cambiarlo per effetto dell'Accordo, alla possibilità di riorganizzare i servizi. "Oggi c'è stato il primo incontro di quel gruppo di lavoro", ha detto Osmani nel febbraio di quest'anno. 

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno