Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU voterà oggi una risoluzione che chiede il cessate il fuoco a Gaza

Foto di EPA

I paesi arabi e islamici hanno chiesto oggi una votazione sul progetto di risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che chiede un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza per la fornitura di aiuti umanitari.

La risoluzione proposta è una risposta a una lettera inviata mercoledì dal Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres al Consiglio di Sicurezza, avvertendo di un'imminente "catastrofe umanitaria" a Gaza e sollecitando i 15 membri dell'organismo a votare per un cessate il fuoco per la fornitura di aiuti umanitari. e liberazione degli ostaggi.

Il progetto di risoluzione è stato presentato dagli Emirati Arabi Uniti (EAU), che sono il rappresentante arabo nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Guterres dovrebbe informare oggi il Consiglio di Sicurezza sulla lettera inviata all’organismo composto da 15 membri ai sensi dell’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite, raramente utilizzato, che nessun segretario generale delle Nazioni Unite ha invocato dal 1989.

L'ambasciatore palestinese presso l'ONU, Riyad Mansour, ha detto ieri ai giornalisti che tutti sperano che l'ONU adotti la risoluzione proposta dagli Emirati Arabi Uniti.

Gli Stati Uniti, il più stretto alleato di Israele, non hanno sostenuto il cessate il fuoco e hanno potere di veto alle Nazioni Unite. Mansour ha detto che i rappresentanti dei paesi arabi e islamici si incontreranno oggi con i funzionari statunitensi per cercare il sostegno degli Stati Uniti alla risoluzione.

Guterres ha avvertito il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che la guerra tra Israele e i militanti palestinesi di Hamas nella Striscia di Gaza “potrebbe peggiorare le minacce esistenti alla pace e alla sicurezza internazionale”.

Guterres ha invocato l'articolo 99, raramente utilizzato, della Carta costitutiva delle Nazioni Unite, che gli consente di "portare l'attenzione del Consiglio di Sicurezza su qualsiasi questione che, a suo avviso, possa minacciare il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale".

"Siamo di fronte a un serio rischio di collasso del sistema umanitario. "La situazione si sta rapidamente deteriorando fino a diventare un disastro con implicazioni potenzialmente irreversibili per i palestinesi nel loro insieme e per la pace e la sicurezza nella regione", ha scritto Guterres.

Ha sottolineato che un simile risultato deve essere evitato a tutti i costi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno