La lotta per Vlae continua con un raduno di quartiere in piazza Delfina

Foto: Lotta per Vlae

L'Iniziativa dice che all'incontro di domani i residenti presenteranno il loro manifesto e inviteranno i Valacchi a venire, per esprimere le loro idee e desideri, ma anche per offrire aiuto a coloro che vorrebbero e che potrebbero aiutare.

Piano urbanistico dettagliato Quartiere cittadino S 3 19 per Vlae 2 due mesi fa ha scosso i cittadini di questo quartiere, che hanno alzato la voce nel tentativo di impedire l'adozione di un piano che, secondo loro, consentisse la cementificazione dell'area. Dall'iniziativa "Lotta per Vlae", che si è formato durante il sondaggio pubblico per questo DUP, ha fatto una serie di osservazioni concrete sul piano, ha incoraggiato i cittadini a compilare questionari in massa e ha tenuto un incontro di quartiere a cui hanno partecipato molti residenti del quartiere con un obiettivo comune: preservare la pace e la vita umana a Vlae.

Ora annunciano che la lotta per Vlae continua. Domenica, più precisamente domani, il Piazza Delfina nel periodo da dalle 11 alle 14 se ne terrà un altro amicizia di vicinato.

Quasi due mesi fa abbiamo stretto la prima amicizia di quartiere dove ci siamo resi conto che c'è un numero enorme di coinquilini pronti a combattere per il nostro quartiere. Abbiamo appreso che nel corso dei decenni ci sono state più iniziative e petizioni di quartiere e che queste persone sono ancora alla ricerca di cose che non hanno ricevuto in passato. In questi due mesi siamo riusciti a conoscerci meglio, a ricercare leggi e piani architettonici, ma anche a capire di cosa abbiamo bisogno per la lotta che seguirebbe se il Comune di Karpos non accogliesse le nostre osservazioni sulla bozza di piano urbanistico dettagliato - spiega da "Fight for Vlae" nell'annuncio per la prossima riunione di quartiere.

Aggiungono che il 15 maggio, all'incontro di Delfina, presenteranno il loro manifesto e inviteranno il popolo di Valach a venire, per esprimere le proprie idee e desideri, ma anche per offrire aiuto a chi vorrebbe e chi potrebbe aiutare. Ci saranno, come si suol dire, fogli aperti in cui tutti potranno iscriversi per esprimere sostegno o dire come potrebbero aiutare.

Secondo il Piano Urbanistico Particolareggiato contestato dai residenti, è prevista la costruzione di una chiesa al posto del parco giochi inclusivo di piazza Delfina e parte del verde, è prevista la costruzione di un edificio residenziale nello spiazzo di fronte al KAM, e ci sarà un edificio sull'ex cinema Vlae "10 piani di altezza. Sul lato sud di Porta Vlae sono invece previste autorimesse prefabbricate su due livelli.

Tra le osservazioni fatte da "Fight for Vlae" c'era che nella proposta DUP ci sono dati falsificati secondo cui gli edifici costruiti dietro il mercato "Tinex" hanno un piano P + 3 + PK, sebbene siano costruiti con un piano in meno, e il l'intenzione, secondo loro, è quella di dare più piani agli appezzamenti vuoti.

D'altra parte, nel luogo in cui si trovano ora i campi da gioco aperti sportivi nei pressi di Vardar, il piano consente la costruzione di un impianto sportivo indoor e di una struttura per la protezione sanitaria e sociale. Come hanno spiegato due mesi fa da "Fight for Vlae", l'impianto sportivo pianificato e la sua trama coprono tutti i campi da gioco aperti, il parco per cani e parte del prato. Secondo loro, si tratta di un enorme edificio con una superficie di 5.129 metri quadrati e un terreno con una superficie di 7736 metri quadrati e raggiunge il marciapiede sul viale Partizanski Odredi a nord e Slivovska Street a ovest.

Il sindaco Stevcho Jakimovski ha poi respinto le pretese di "Lotta per Vlae" e ha sottolineato che il nuovo piano urbanistico dettagliato, che è stato preparato all'epoca del suo predecessore, prevede a tal fine D3 - sport e ricreazione e che i cittadini dovrebbero essere sereni perché nella parte non concreta le pale saranno posizionate sui campi sportivi. Ha detto che era previsto un asilo nido, oltre a quello che era stato precedentemente progettato accanto alla scuola elementare "Dimo Hadzi Dimov", e che non riusciva a capire come qualcuno potesse opporsi alla costruzione di un asilo quando in questa parte del comune non ci sono abbastanza posti e molti bambini aspettano di essere sistemati negli asili nido.

Video del giorno