La Slovenia apre la strada all'imposta sugli immobili

Pirano, Slovenia EPA-EFE/FILIP SINGER

Dal luglio di quest'anno è disponibile un nuovo sistema informativo dell'Amministrazione geodetica della Repubblica di Slovenia che, secondo il direttore Gurs Tomaž Petek, consente ai cittadini di "prendere decisioni migliori nei loro processi".

Con l'istituzione di un sistema unificato, che faceva parte del programma di miglioramento da 21 milioni di dollari, si pone anche la questione dell'introduzione di un'imposta sugli immobili.

Fino ad ora l'ostacolo era la mancanza di dati da parte dell'amministrazione geodetica, e tutto il lavoro è stato seguito da una mancanza di volontà politica.

L'attuale coalizione - almeno dall'esterno - è compatta sul suddetto tributo, e la palla passa ora al ministero delle Finanze, dove si occuperanno le attività relative al sistema di accertamento in massa degli immobili, nonché il tributo stesso , sono già in corso.

Se tutto va secondo i piani, la Slovenia potrebbe ricevere la tassa sulla proprietà nel 2024, ha riferito H1 Slovenia.

A proposito, gli sloveni che possiedono immobili, acquistano un appartamento o decidono semplicemente di costruire una casa, ora possono ottenere maggiori informazioni sugli immobili in un unico posto sul portale spaziale. Le informazioni sono disponibili anche per l'intero edificio o solo per una parte, se si tratta di un condominio.

Video del giorno