I concerti "Dad Ken Dance" di Skopje sono stati un'esperienza musicale fantastica e senza tempo

Il suono magico creato da "Dead Can Dance" con i due concerti di Skopje, che si sono svolti il ​​23 e 24 maggio nella grande sala della Filarmonica, risuonerà a lungo.

Anche se all'inizio sembrava improbabile che potessimo vederli a Skopje, perché con i tour precedenti hanno aggirato il nostro paese, grazie al "Taksirat Festival" questo gruppo estremamente specifico e unico, ancora, dopo 42 anni di esistenza, ha tenuto due fantastici concerti .

La specificità del gruppo deriva dal loro modo di fare musica, che non si può caratterizzare in un certo genere, e fin dai loro esordi e la collaborazione con la casa discografica 4AD sono stati definiti come un gruppo art-rock alternativo con un non cerchia molto ampia di ascoltatori.

Tuttavia, l'espressione unica, la fantastica voce di Lisa Gerrard e Brendan Perry, così come la musica senza tempo che creano, li hanno portati a un livello tra le band di più alta qualità di oggi.

Hanno alle spalle otto album in studio e tre live, oltre a molte carriere mondiali di successo. Sei anni dopo l'album "Anastas", sono tornati alla creazione congiunta nel 2018 con l'album "Dionysus", e praticamente l'attuale tour è una promozione di quell'album. Ma il repertorio dei concerti comprende tutte le loro canzoni più famose da quasi tutti gli album.

Da devoto fan della musica di "Dad Ken Dance", che ha già seguito tre dei loro concerti (Budapest nel 1996, Salonicco nel 2012 e Belgrado nel 2019), la conclusione comparativa dopo i due concerti di Skopje è che il gruppo nel tempo acquisisce dimensioni che emergono al di fuori del nostro tempo e spazio, e la loro energia performativa acquisisce caratteristiche stimolanti che penetrano in profondità nell'anima dell'ascoltatore.

I concerti di "Dead Ken Dance" a Skopje saranno ricordati per il suono perfetto (come su un nastro), l'atteggiamento incredibilmente onesto e pulito nei confronti del pubblico e i messaggi senza tempo che la loro musica porta.

In senso storico, il loro arrivo a Skopje li ha inseriti nell'eterna lista dei migliori nomi musicali e artistici che sono stati qui finora, come Lori Anderson, Patti Smith, David Sylvian, David Byrne e gruppi come "Taksidomun", " Residenti", "Attacco massiccio". , Kraftwerk.

Foto: Tatjana Rantasha

(Il testo è stato pubblicato su "Cultural Press" n. 130, nell'edizione cartacea del quotidiano "Free Press" il 28-29 maggio 2022)

Video del giorno