Siljanovska Davkova di Mattarella ha chiesto garanzie per l'integrazione europea

Siljanovska-Davkova-Sergio Mattarella Foto: Ufficio del Presidente

La presidente dello Stato, Gordana Siljanovska Davkova, oggi a Roma, durante l'incontro con il collega italiano Sergio Mattarella, ha chiesto garanzie per il futuro europeo dello Stato.

- Ho chiesto al Presidente italiano e all'Italia in futuro di aiutarci a fornire garanzie per il nostro futuro politico europeo, al che lui ha risposto che è pronto a sostenerci, è anche impegnato nella ricerca di soluzioni con i vicini - ha detto Siljanovska Davkova dopo l'incontro con Mattarella.

Ritiene che l'incontro sia stato fruttuoso e costruttivo. In esso si è discusso della versatile collaborazione che dura da 30 anni non solo con noi, ma anche con l'intera regione dei Balcani occidentali.

- Il Presidente ha affermato che l'Italia continuerà a sostenere la regione, a sostenerci, sotto ogni aspetto, non solo nell'integrazione europea, ma anche nell'economia, nell'istruzione, nella cultura, nella difesa, nonché nella nostra adesione all'Italia e alle organizzazioni internazionali - ha affermato Siljanovska Davkova.

Ha sottolineato che durante l'incontro è rimasta colpita dal fatto che Mattarella abbia mostrato una profonda comprensione dei sacrifici fatti dal Paese nel processo di integrazione europea.

- Ha detto che al momento non possiamo dire che nell'UE ci sono stati grandi e piccoli, che sono tutti piccoli e che tutti hanno bisogno l'uno dell'altro. Abbiamo raggiunto un accordo secondo cui gli standard europei devono essere rispettati da tutti, sia da fuori che da dentro - ha detto Siljanovska Davkova.

Con l'incontro con Mattarella si conclude la parte ufficiale della sua visita a Roma e in Vaticano nell'ambito della celebrazione del 24 maggio, Giornata degli educatori tutti slavi, durante la quale ha avuto un'udienza con Papa Francesco, e oggi ha partecipato un servizio di preghiera presso la tomba di San Cirillo nella Basilica di San Clemente", e poi ha deposto una corona davanti alla lapide commemorativa in lingua macedone nella Basilica di "Santa Maria Maggiore".

Si tratta della prima visita ufficiale all'estero della presidente Siljanovska Davkova, dopo aver vinto le elezioni presidenziali dell'8 maggio.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno