Shukova a Dubai: Una transizione energetica giusta è possibile solo con le partnership

Firmando la Just Energy Transition Investment Platform ci prendiamo di mira la fonte più significativa di emissioni di gas serra nel Paese, ma ci rivolgiamo anche al settore con il migliore impatto sociale. Le nostre aspettative rispetto alla piattaforma sono legate al riempimento del gap di investimenti necessari per attuare lo scenario di mitigazione, il che dimostra che solo attraverso partenariati tra le diverse parti interessate (governi, banche, investitori privati) è possibile una transizione energetica giusta, ha affermato oggi il Ministro dell'Ambiente Kaja Shukova a Dubai all'evento congiunto della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, dell'Agenzia Internazionale per l'Energia e della Banca Asiatica per gli Investimenti nelle Infrastrutture.

È intervenuta su invito degli organizzatori, nell'ambito della 28a sessione della Conferenza delle parti dell'UNFCCC (COP28) ad un evento sugli approcci basati sulle piattaforme settoriali dei paesi e sulla costruzione di una base per un'azione climatica maggiore e accelerata.

Durante l’evento si è discusso di come gli approcci basati su piattaforme nazionali possano contribuire ad accelerare la decarbonizzazione e le misure di adattamento e resilienza, e di come le banche multilaterali di sviluppo e altre parti interessate possano sostenere questi processi attraverso misure coordinate di dialogo politico, investimenti, assistenza finanziaria e rafforzamento delle capacità.

La Ministra Shukova ha parlato della Piattaforma della Repubblica della Macedonia del Nord, delle iniziative e delle aspettative.

– Abbiamo sviluppato una tabella di marcia e piani di attuazione per il finanziamento dell’attuazione dei contributi determinati a livello nazionale all’Accordo di Parigi. Sappiamo quanto costerà e da dove ripartire gli investimenti, abbiamo un impegno politico chiaramente espresso e comprovato da diversi documenti adottati per la transizione all’energia verde, che hanno dato certezza agli investitori, e parallelamente, come Governo siamo lavorare per facilitare il trasferimento delle tecnologie per l’energia pulita nel Paese attraverso la predisposizione di un quadro normativo adeguato. Di grande importanza è anche incoraggiare la cooperazione con organizzazioni internazionali, paesi vicini e iniziative globali per condividere le migliori pratiche, esperienze e risorse - ha affermato Shukova.

All'evento sono intervenuti Fatih Birol, direttore esecutivo dell'Agenzia internazionale per l'energia, la dott.ssa Rania A. Al Mashat, Ministro della Cooperazione Internazionale, Egitto, Jin Linkun, Presidente della Banca Asiatica per gli Investimenti nelle Infrastrutture (AIIB) e Odile Renaud Basso, Presidente della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI