Cosa c'è scritto nella bozza finale del testo, perché la Serbia è contraria, come si svolgerà la votazione e chi alzerà la mano – cosa c'è nel testo della risoluzione?

La risoluzione su Srebrenica è attualmente in votazione presso l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, e per adottare quel documento sarà probabilmente necessaria la maggioranza semplice dei voti degli Stati membri, ovvero 97 su 193. .

Richiede, ai sensi del diritto internazionale, che il crimine di genocidio sia individualizzato e non possa essere attribuito a nessun gruppo o comunità etnica, religiosa o di altro tipo."

La delegazione serba a New York, guidata dal presidente Aleksandar Vucic, ha cercato di convincere quanti più paesi possibile a non appoggiarla fino all'inizio delle elezioni.

I promotori del testo proposto della risoluzione sono stati la Germania e il Ruanda, e il governo del Montenegro ha presentato emendamenti al progetto che sono stati accettati dalle Nazioni Unite.

Cosa c'è nella risoluzione per Srebrenica?

La bozza finale della Risoluzione non è stata ancora rilasciata ufficialmente, ma alcuni media, come Voice of America, affermano di aver avuto accesso al documento e di averne pubblicato il contenuto:

- Si prevede che l'11 luglio sarà dichiarata la Giornata internazionale del ricordo del genocidio di Srebrenica, che verrà celebrata ogni anno.

- Le azioni che glorificano coloro che sono condannati per crimini di guerra, crimini contro l'umanità e genocidio sono condannate senza riserve, compresi i responsabili del genocidio di Srebrenica.

- Sottolinea l'importanza di completare il processo di ricerca e identificazione delle restanti vittime del genocidio di Srebrenica e di dare loro una sepoltura dignitosa

- Chiede la continuazione del procedimento penale contro gli autori del genocidio di Srebrenica

Tutti gli Stati sono invitati a rispettare pienamente gli obblighi derivanti dalla Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, il diritto internazionale consuetudinario sulla prevenzione e la repressione del genocidio, nel rispetto delle decisioni della Corte internazionale di giustizia.

Si chiede al Segretario generale delle Nazioni Unite di istituire un programma di informazione intitolato "Il genocidio di Srebrenica e le Nazioni Unite" per avviare i preparativi per il 30° anniversario della commemorazione nel 2025.

Il Segretario generale è invitato a inviare la risoluzione a tutti gli Stati membri, alle organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite e alle organizzazioni della società civile, si legge nel progetto di risoluzione.

Come scrive Voice of America, il preambolo del testo della risoluzione afferma che "la responsabilità penale secondo il diritto internazionale per il crimine di genocidio è individualizzata e non può essere attribuita a nessun gruppo o comunità etnica, religiosa o di altro tipo.

Vucic: La risoluzione su Srebrenica ha quattro obiettivi

Il presidente Aleksandar Vucic, insieme alla delegazione serba, si è recato a New York dove ha dichiarato che "lotterà con tutta la sua forza e il suo cuore per il futuro del suo Paese".

Secondo lui la risoluzione per Srebrenica ha quattro obiettivi:

– Revisione della sentenza sulla responsabilità della Repubblica di Serbia

- Qualcuno vorrebbe prendere dei soldi dalla Serbia e farle causa per il risarcimento dei danni di guerra.

– Ulteriore onere per la Serbia e carico di tutto sulle sue spalle

- Il loro obiettivo non è costruire relazioni più strette, ma il desiderio di distruggere ogni tipo di protesta contro di loro

Il presidente ha detto che chiunque “voterà contro” la risoluzione o “si asterrà” sarà amico del popolo serbo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno