Sei paesi della NATO confinanti con la Russia costruiranno un “muro dei droni”

Bandiere della NATO / Foto: Janine Schmitz / imago stock&people / Profimedia

Sei Stati membri della NATO, vicini alla Russia, hanno accettato di erigere un "muro di droni" per difendere i propri confini dalle "provocazioni", ha annunciato il governo lituano.

- È una cosa completamente nuova, un muro di droni che si estende dalla Norvegia alla Polonia. L'obiettivo è utilizzare droni e altre tecnologie per proteggere i nostri confini - ha affermato il ministro degli Interni lituano, Agne Bilotaite.

Lo ha affermato dopo aver parlato con i colleghi degli altri paesi baltici, Estonia e Lettonia, nonché Finlandia, Norvegia e Polonia.

- Non si tratta solo di infrastrutture fisiche, sistemi di sorveglianza, ma anche di droni e altre tecnologie, che ci permetteranno di proteggerci dalle provocazioni dei paesi ostili e di prevenire il contrabbando - ha aggiunto.

Oltre a schierare droni per monitorare il confine, questi paesi utilizzerebbero sistemi per intercettare i droni nemici.

Il ministro lituano non ha menzionato una tempistica per il progetto, che è stato approvato a causa delle continue preoccupazioni sulla sicurezza nella regione durante la guerra della Russia in Ucraina.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno