La Macedonia del Nord è stata inclusa nella nuova legge sul bilancio della difesa degli Stati Uniti

Soldati ARM dell'esercito macedone
Esercito macedone / Foto: EPA-EFE/GEORGI LICOVSKI

In un emendamento alla legge sulla difesa nazionale, il Congresso ha chiesto al Pentagono di proporre più esercitazioni militari con la Macedonia del Nord il prossimo anno, secondo il disegno di legge sul bilancio della difesa per il prossimo anno fiscale.

Con questa legge federale, gli USA determinano il budget annuale e le spese del Pentagono, e quest'anno, per la prima volta, vi è stata inclusa anche la Macedonia del Nord.

In base all'emendamento, il Congresso ordina al Segretario alla Difesa, in consultazione con il Comandante del Comando europeo degli Stati Uniti, di presentare al Comitato per i servizi armati della Camera un briefing sui piani per ulteriori esercitazioni NATO o congiunte USA-Macedonia del Nord durante l'anno fiscale 2023 a partire dal 1 ottobre 2022. Dovrebbe essere fatto entro il 1 dicembre al più tardi.

"Il comitato sostiene fermamente il ruolo integrale della Macedonia del Nord come alleato della NATO e sottolinea il valore dell'esercitazione Rapid Response 22 della NATO nella Macedonia del Nord per l'interoperabilità della NATO, l'integrazione regionale e la deterrenza contro l'aggressione russa", afferma la legge.

Aggiunge che è essenziale che "gli Stati Uniti e gli altri membri della NATO continuino a condurre esercitazioni simili con la Macedonia del Nord e ad adoperarsi per un'ulteriore integrazione".

La Macedonia del Nord è stata inclusa nel testo legale proposto su richiesta della deputata Lisa McClain, co-presidente del gruppo congressuale per l'amicizia con la Macedonia e la comunità macedone-americana, e su richiesta della United Macedonian Diaspora (UMD), apprende "Voice of America".

Il nuovo direttore di UMD per la Macedonia, Gordan Jordanov, il presidente Metodo A. Koloski e il direttore dello sviluppo e della promozione Emma Marrone, a giugno hanno avuto un incontro con McClain, al fine di richiedere un impegno più attivo degli USA nella Macedonia del Nord.

"Fin dalla sua stessa esistenza nel 2004, l'UMD ha lavorato intensamente per rafforzare le relazioni tra gli Stati Uniti e la nostra patria, la Macedonia, in ogni campo. Sono onorato che, proprio prima del 30° anniversario dell'esercito macedone, il Congresso abbia votato per approfondire le relazioni tra gli eserciti degli Stati Uniti e della Macedonia. Nella sua storia, l'esercito macedone non ha avuto un amico più grande dell'esercito americano. Siamo più forti insieme", ha detto Koloski.

Video del giorno