Annunciata per domani davanti al governo la "protesta nazionale contro la Bulgarianizzazione".

Foto: Evento Facebook "Protesta nazionale contro la bulgizzazione"

Il Presidente della Sinistra, Dimitar Apasiev, questo pomeriggio attraverso un breve post sui social network indetto per la protesta di domani, precedentemente annunciato dal leader di VMRO-DPMNE, Hristijan Mickoski.

"Domani ti succederà il POPOLO
# Protesto
"#NewSonceNaSlobadata", ha scritto Aasiaev

Poco dopo, è stato dato un annuncio su Facebook dell'evento di protesta davanti al governo, chiamato "Protesta nazionale contro la bulgizzazione".

"La cosiddetta proposta francese è un altro tentativo del governo di smorzare la rabbia del popolo contro la bulgizzazione attuata con l'amen dell'Ue!"
Non c'è una nuova proposta francese, come confermato dall'ambasciatore francese dalla Bulgaria. "Rimangono le principali richieste negative dalla Bulgaria, mentre la lingua macedone sarà interpretata da Sofia come un dialetto della lingua bulgara!", si legge nell'annuncio.

"Avvertiamo del pericolo della dichiarazione del ministro Bujar Osmani, che ha confermato che questo progetto di quadro può essere firmato non appena sarà adottato dal governo, che bypasserà completamente il parlamento macedone!" Facciamo appello alla vigilanza del popolo macedone e alla disponibilità a resistere ai recenti tentativi di distruggere lo stato macedone da parte di SDS e DUI! Chiediamo il rifiuto della proposta francese e la conclusione dei negoziati con la Bulgaria! Nessuna integrazione nell'UE può e non deve essere a scapito della statualità macedone! "NON NELL'UE A NESSUN COSTO!", si aggiunge l'annuncio , pubblicato sulla pagina Facebook Boicottaggio.

Video del giorno