La pubblica amministrazione si restringe, l'anno scorso sono uscite dalle istituzioni 3.722 persone

Il difensore civico Nasser Ziberi/foto: Free Press

Il numero dei dipendenti della pubblica amministrazione diminuisce di anno in anno e l'anno scorso 3.722 dipendenti hanno lasciato le istituzioni statali, secondo la relazione speciale del Difensore civico sull'applicazione del principio di adeguata ed equa rappresentanza dei dipendenti nel settore pubblico per il 2022. L’anno scorso si è registrata una diminuzione del numero degli occupati macedoni dello 0,9%, e un aumento del numero degli occupati albanesi dello 0,8%, cioè i macedoni rappresentano il 71,9% del numero totale dei dipendenti della pubblica amministrazione, e gli albanesi sono 21,4.

Il numero totale di dipendenti nel settore pubblico nel 2022 era di 130.377 persone e nel 2021 di 134.900 persone. Il settore pubblico conta 1.325 istituzioni e organismi a livello statale e locale e per questa indagine del Difensore civico, per la prima volta, tutte le istituzioni hanno fornito risposte e dati.

- Аsi accendeche i dati raccolti mostrano che il numero di istituzioni e stabilimenti è piccolo, generale e entità da loro formate che nel 2022 hanno ottenuto risultati solidi nella realizzazione del principio di rappresentanza adeguata ed equa, a differenza di quelle che non soddisfano le norme prescritte dalla legge e che si discostano in tutti i campi. È caratteristico di queste istituzioni il fatto che hanno impiegato persone provenienti solo dalla maggioranza, e in alcuni casi dalla seconda comunità etnica più grande, e non hanno impiegato persone provenienti da comunità più piccole, o ne hanno impiegato solo un piccolo numero, mentre non esiste alcuna rappresentanza percentuale specifica, soprattutto nel personale dirigente delle comunità più piccole. Сperché tutte le comunità più piccole sono rappresentate da una percentuale di dipendenti quasi identica a quella degli anni passati, il che significa che le istituzioni non rispettano pienamente le raccomandazioni del Garante, e quindi non attuano i piani annuali per l’occupazione approvati in cui è presente la rappresentanza etnica espresso e in attuazione del principio costituzionale di adeguata ed equa rappresentanza - ha affermato il difensore civico Nasser Ziberi durante la presentazione del rapporto.

Secondo la ricerca,la nostra comunità ha registrato un incremento pari allo 0,1 per cento sul totale dei dipendenti della pubblica amministrazione ed è del 2,1%. La comunità rom rimane allo stesso livello nel 2021, con una rappresentazione di 1,3 per cento, lo stesso di sla comunità serba, rappresentata da 1,4 per cento. Nel comune di Valacchi si registra una diminuzione dello 0,1 per cento e la rappresentanza è pari allo 0,6% del numero totale dei dipendenti. Bola comunità sniak rimane allo stesso livello dell'anno scorso con una rappresentanza di 0,5 per centoe le persone che si identificavano come appartenenti a qualche altra comunità се sono rappresentati da 0,7%, lo stesso del 2021.

- L'anno scorso durante la pubblicazione della relazione annuale, ho evidenziato alcune istituzioni come cattivi esempi di mancato rispetto del principio di rappresentanza adeguata ed equa, e alcuni dopo le raccomandazioni indicate dal Mediatore è stato osservato un miglioramento dei risultati. Quest'anno qsono loro citareSono le istituzioni per settori come ad es Оl'ufficio del pubblico ministero (UNAlbanesi 14 per cento, Тurtz 2,5, Рohm 0,5 per cento), la magistratura (АAlbanesi 15 per cento, Тurci 1,3 per cento, rom 1 per cento), protezione sociale, organi statali indipendenti, quali agenzie, direzioni, commissioni ecc. C'è inoltre, Agenzia cinematografica 0 per cento, Ufficio di rappresentanza della RSM davanti alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo 0 per cento, Agenzia per per il bene diјazione certezza 0 per cento, Consiglio per la promozione e la supervisione dell'audit, 0 per cento, Centro per lo sviluppo della regione di pianificazione di Skopje. In particolare, desidero evidenziare le preoccupazioni circa la mancata attuazione di questo obbligo costituzionale e legale nel settore sanitario, dove 17 per cento sono Aalbanesi, а circa 1,5 per cento sono TUrci, 1 per cento lo sono РOhm и 0,6 per cento sono Classi. Мi risultati dell'anno scorso secondo cui la situazione è sfavorevole in sede costituzionale сoud, Basic кRivic сud, Corte d'appello di Skopje, Basic јProcura della Repubblica di Skopje, Accademia dei giudici e dei pubblici ministeri, MANU (1 per cento, Musei, Servizio Affari Generali e Comuni (5,6%), Società per Azioni per Intrattenimenti con centoнбен e spazi commerciali (2,6%), MEPSO (9%), Agenzieја per il cinema, Agenzia per l'amministrazione (7%), Agenzia per l'energia (0%), Agenzia nazionale per l'istruzione europea, Ufficio di rappresentanza della RSM presso la Corte europea dei diritti dell'uomo, Istituto per il folklore, ecc., purtroppo, rimangono quest'anno anche - disse Ziberi.

Il difensore civico ha spiegato che quando queste istituzioni pubblicano annunci di lavoro, dichiarano l'etnia del candidato accettato, ma non rispettano il principio di equa rappresentanza nella realizzazione degli annunci.

Пpasseggiateте per il genere e la rappresentanza educativa lo indicano nel 2022 da 130.377 dipendenti in settore pubblico 66.303 sono uomini (50,85%), а 64.074 sono donne (49,15%), e prima, dentro 2021 su 134.099 dipendenti, 69.014 erano uomini (51,46%) e 65.085 (48,54%) donne.

- Questa presentazione della situazione significa scarsi progressi nel raggiungimento della parità di genere tra donne e uomini - ha affermato il Mediatore.

da selezionatoте e persone nominate, moglie ogni cosa 846 (43,1%), e sono uomini 1.117 (56,90%). Кe lavori dirigenziali nelle istituzioni il numero di donne è 4.551 (48%) e sugli uomini 4.931 (52%).

- Nonostante questo stato di cose, la conclusione è che il numero di donne occupate è inferiore a quello degli uomini, e il loro numero è inferiore anche nelle posizioni manageriali.те ambienti di lavoro. L'unica cosa è che il numero di donne con un'istruzione superiore nel settore pubblico è maggiore rispetto agli uomini, ma gli uomini sono ancora più numerosi delle donne come persone elette e nominate, nonché in posizioni dirigenziali. Trovare е che abbiamo un’approssimazione del rapporto tra donne e uomini occupatiche nel settore pubblico nella categoria dei lavori non dirigenziali, che è un segno di uguaglianza e parità di trattamento di entrambi i sessi nel mondo del lavoroche in queste posizioni esecutive – disse Ziberi.

A risultatoе soddisfacente livello di rappresentanza tra i sessi, il Mediatore invita tutti i servizi competenti a prestare attenzione all'aspetto di genere, in particolare al bilancio socialmente responsabile con un'enfasi sul bilancio di genere, nonché ad adottare documenti strategici a livello di ciascuno entità, che migliorerà la situazione della rappresentanza di genere nel settore pubblico.

- In questa occasione invito nuovamente tutti gli enti competenti a istituirlo сисil di implementazione e occupazione di qualità, con regole chiare e precise, che non consentiranno abusi nell’utilizzo del Balancer per stabilire гfuturi piani occupazionali nel settore pubblico. È necessario sottolineare che quest’anno il Garante ha riscontrato un piccolo e insufficiente passo avanti nell’attuazione del principio di rappresentanza adeguata ed equa, il che significa che la raccomandazione generale che rivolgiamo a tutte le istituzioni competenti responsabili del monitoraggio del grado della sua attuazione rimane valida quest'anno un'attuazione corretta e adeguata nell'ambito del settore pubblico, con la quale creeremo una società equa per tutti i cittadini che la vivono, senza enfatizzare l'etnicità, il che ci avvicinerebbe ai paesi occidentali che coltivano lo spirito di progressività, professionalità e qualità - ha affermato il difensore civico Nasser Ziberi durante la conferenza stampa di oggi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno