Sono state arrestate persone che avevano preso parte alle proteste antigovernative a Tel Aviv

Foto: Twitter, @TreyYingst

Durante le proteste antigovernative di ieri sera a Tel Aviv, 21 persone sono state arrestate per "raduno illegale" e disturbo dell'ordine pubblico e della pace, ha detto la polizia israeliana.

"Purtroppo oggi abbiamo visto un gran numero di manifestanti che sono venuti per affrontare la polizia, non per una protesta legittima", aggiunge la nota.

Le forze di polizia di Tel Aviv hanno utilizzato idranti per disperdere i manifestanti sul marciapiede di Kaplan Street.

Le riprese video hanno mostrato la polizia che spingeva i manifestanti armati di torce che cercavano di sfondare il blocco della polizia mentre cantavano "Sei al comando, la colpa è tua", riferendosi al primo ministro Benjamin Netanyahu, ha riferito il Times of Israel.

Secondo la polizia, i manifestanti hanno bloccato le strade nelle aree al di fuori dei confini pre-approvati della protesta.

I manifestanti hanno chiesto il rilascio degli ostaggi detenuti dal gruppo militante palestinese Hamas.

"I soldati israeliani non rischieranno la vita sul campo di battaglia finché gli ostaggi tenuti a Gaza non verranno restituiti", ha detto Amiram Levin, maggiore generale delle forze di riserva, rivolgendosi a una folla di cittadini a Tel Aviv.

Levin, ex comandante del Comando Nord delle Forze di Difesa Israeliane e vice capo del Mossad, ha chiesto la restituzione di 134 ostaggi che si ritiene siano detenuti da Hamas a Gaza.

- Purtroppo stiamo affrontando un periodo di guerra, forse grave, e avremo bisogno di un esercito forte e di migliaia di combattenti pronti a rischiare la vita sul campo di battaglia, ma senza una vittoria morale questo non accadrà, ha detto Levin.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno