La riparazione delle conseguenze dell’attacco informatico costerà alla MEPSO 8,7 milioni di dinari

foto: stampa libera

L’appalto pubblico prevede la predisposizione di analisi di prove digitali e forensi, ma anche il recupero dei dati dai file bersaglio dell’attacco informatico.

MEPSO pagherà 8,7 denari per far fronte alle conseguenze dell'attacco informatico che tre giorni fa ha lasciato la società per azioni senza server e sito web, riferisce TV Sitel. L’appalto pubblico prevede la predisposizione di analisi di prove digitali e forensi, ma anche il recupero dei dati dai file bersaglio dell’attacco informatico.

L’attacco MEPSO è stato sferrato da due gruppi di hacker, ma la rapida reazione degli esperti informatici del settore privato ha impedito all’azienda statale di pagare un riscatto per i dati.

Con l'ingresso del paese nella NATO, le istituzioni macedoni sono diventate ancora più attraenti per i gruppi di hacker. Ma lo Stato è in ritardo sia con la digitalizzazione che con la protezione dei dati archiviati su Internet. La questione della sicurezza digitale non è ancora diventata una priorità per le autorità. Lo Stato non ha nemmeno una strategia di sicurezza informatica.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno