USA: L'omicidio del giornalista Shiren Abu Akleh è stato involontario e il risultato di circostanze tragiche

Shirin Abu Akleh
Street art dedicata alla giornalista palestinese-americana Shireen Abu Akleh nella città palestinese di Betlemme / Foto: EPA-EFE/ABED AL HASHLAMOUN

Il Dipartimento di Stato ha affermato oggi di non poter determinare l'origine del proiettile che ha ucciso il giornalista americano-palestinese. Shiren Abu Akleh, in Cisgiordania a maggio, ma ha concluso che i decessi erano probabilmente originati dal fuoco delle postazioni militari israeliane.

Gli esperti hanno stabilito che il proiettile era danneggiato, impedendo una conclusione chiara, ha affermato il portavoce Ned Price in una nota.

"A conclusione delle indagini delle forze di difesa israeliane e dell'Autorità palestinese, il coordinatore della sicurezza degli Stati Uniti (USSC) ha concluso che il fuoco dalle posizioni difensive israeliane era probabilmente responsabile della morte di Shiren Abu Akleh", si legge nella nota.

L'USSC non ha trovato motivo di ritenere che ciò fosse intenzionale, molto probabilmente il risultato di tragiche circostanze durante un'operazione militare delle forze di difesa israeliane contro le fazioni della Jihad islamica palestinese l'11 maggio 2022 a Jenin, e in seguito a una serie di attacchi terroristici a Jenin Israele, si legge nella dichiarazione.

Fonte: MIA

Video del giorno