ANALISI | Gli Stati Uniti stanno mettendo in atto la diplomazia dei bulldozer

Il presidente degli Stati Uniti e la First Lady Joe e Jill Biden / Photo EPA-EFE / Ken Cedeno / POOL

L'amministrazione Biden, sull'esempio dei Democratici sotto il presidente Bill Clinton negli anni '90, sta riattivando il cosiddetto "Diplomazia bulldozer" nei Balcani.

L'annuncio che GARDEN nominerà un nuovo ambasciatore a Macedonia è solo un passo dalla sequenza che Washington li ha presi I Balcani al fine di esercitare una maggiore pressione sulla risoluzione delle questioni bilaterali tra i paesi della regione, per le quali non si registrano progressi da molto tempo.

In pochi mesi, diplomatici statunitensi esperti come il futuro ambasciatore degli Stati Uniti nel paese Angela Price Aguler hanno ricoperto incarichi di ambasciatore in diverse capitali balcaniche, tra cui Belgrado, Pristina e Sarajevo.

Su cosa punterà la nuova squadra americana?

In Serbia Joe Biden di recente lo ha nominato Cristoforo Hill, diplomatico esperto e membro della cosiddetta squadra americana. "Diplomazia bulldozer" che conosce bene la situazione nei Balcani. In Bosnia ed Erzegovina, gli Stati Uniti lo hanno nominato Mike Murphy, un veterano di Dipartimento di Stato con 30 anni di esperienza in politica internazionale.

Per il vicino Kosovo, ricopre la carica di ambasciatore a Pristina Jeffrey Howenier che è uno specialista per i Balcani, ed è arrivato lì dalla Turchia. È ampiamente riportato che dovrebbe svolgere il compito che ha ricevuto dal presidente degli Stati Uniti Biden, e cioè monitorare se Aleksandar Vuќi. in Kosovo sta attuando ciò che da diversi anni promette ai diplomatici americani. Parallelamente a questi processi, il vantaggio più importante per i paesi balcanici sarà l'adesione all'UE.

Gli analisti affermano che gli obiettivi degli Stati Uniti per i Balcani sono noti in anticipo

Secondo alcuni analisti che studiano e seguono la politica statunitense nella regione, gli obiettivi della diplomazia statunitense nel chiudere le questioni balcaniche sono noti in anticipo. Vale a dire, secondo loro, gli obiettivi degli Stati Uniti sono che "la Serbia dovrebbe risolvere il problema del Kosovo, garantire il funzionamento della Bosnia fatta esplodere, chiudere la disputa tra Bulgaria e Macedonia, reprimere l'influenza russa e fermare il futuro cinese investimenti nei paesi".

professore universitario Marjan Gjurovski, nel suo intervento sul tema di come agirà l'amministrazione Biden nei Balcani, afferma che ci si può aspettare una pressione sulla Bulgaria.

Marjan Gjurovski / Foto: stampa libera

Ha sottolineato che il presidente degli Stati Uniti Biden è interessato a uno sviluppo più rapido dei paesi dei Balcani occidentali e alla loro adesione all'Europa occidentale, quindi ci si può aspettare pressioni da Washington per risolvere la controversia tra Sofia e Skopje.

- L'arrivo della diplomazia statunitense con i "bulldozer" in questa parte della regione indica che i Balcani occidentali sono una delle principali priorità del presidente Biden nella politica estera statunitense - ha affermato Gjurovski.

Ex diplomatico Dragan Janjatov ricorda che la prassi nella politica internazionale mostra che gli Stati Uniti sotto la guida di un presidente democratico sono inclini a utilizzare il cosiddetto Diplomazia americana del bulldozer al servizio del perseguimento dei propri interessi nazionali.

FOTO \ Archivio: diplomatico e pubblicista Dragan Janjatov

- Possiamo dire che ciò che Washington sta facendo in questo momento è un segno che l'attenzione è rivolta a questa regione e che l'America vuole fare di tutto per chiudere le questioni aperte, ma sa qual è un'altra questione. "L'Europa è in un abisso, per questo è necessaria l'assistenza americana alla diplomazia europea e la formazione di una tale squadra di diplomatici nella regione mostra che l'Occidente sta seguendo gli sviluppi globali e vuole chiudere tutti i "pori di sicurezza aperti" non appena possibile", ha detto Janjatov.

La diplomazia americana dei bulldozer ci calpesterà?

professore universitario Michael Witt dalla Repubblica Ceca nella sua rassegna degli sviluppi per Stampa libera afferma che ora è chiaro che l'amministrazione Joe Biden, modellata sul governo del presidente Bill Clinton, sta ora attivando la cosiddetta diplomazia del bulldozer nei Balcani.

prof. Michele Vit

- Amministrazione Biden, a giudicare dalle ultime mosse, come se volesse finalmente risolvere tutto ciò che nei Balcani è rimasto problematico. Qui penso principalmente alla controversia macedone con la Bulgaria e alla situazione in Bosnia e Kosovo. Ecco perché gli Stati Uniti inviano diplomatici esperti nei Balcani che facevano parte della squadra del già leggendario bulldozer diplomatico Holbrooke. In quel contesto, la Macedonia può aspettarsi notizie positive nella soluzione delle carte nella manica che i diplomatici americani nascondono - dice il professore.

Video del giorno