Un giornalista russo è stato ucciso negli attacchi a Zaporozhye

Semyon Eremin, corrispondente militare del quotidiano russo Izvestiya/Photo. H

Semyon Eremin, corrispondente di guerra del quotidiano russo Izvestia, è stato ucciso venerdì in un attacco di droni a Zaporozhye, Ucraina sudorientale.

Secondo il quotidiano russo, Eremin, 42 anni, è stato ferito a morte nella regione di Zaporozhye da dove stava facendo il giornalista.

Per conto di Izvestia, ha seguito alcune delle battaglie più sanguinose durante la guerra in Ucraina. Tra queste, la battaglia per la cattura di Mariupol, che nel 2022 fu assediata dalle truppe russe per quasi tre mesi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno