Media russi: l'auto esplosa a Mosca apparteneva a un ex ufficiale dei servizi di sicurezza ucraini

Secondo le agenzie russe, l'auto esplosa in un parcheggio a Mosca apparteneva a un ex ufficiale del servizio di sicurezza nazionale ucraino (SBU).

I rapporti, che citano funzionari delle forze dell'ordine non identificati, affermano che l'auto era di proprietà di Vasily Prozorov, che lasciò la SBU nel 2018, si trasferì in Russia e accusò pubblicamente l'Ucraina in una conferenza stampa nel 2019 dell'abbattimento dell'aereo di linea malese nel 2014.

L'aereo si è schiantato mentre sorvolava una parte controllata dai ribelli della regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale, uccidendo tutte le 298 persone a bordo.

Un'indagine internazionale ha scoperto che è stato colpito da un missile antiaereo portato nella regione dalla Russia.

Dall’inizio della guerra, due importanti oppositori dell’Ucraina sono stati uccisi dai bombardamenti in Russia: l’influente blogger di guerra Vladlen Tatarsky e la commentatrice televisiva nazionalista Daria Dugina.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno