La Russia ha attaccato una base aerea ucraina con un nuovo tipo di missile da crociera

La Russia ha iniziato a utilizzare i suoi ultimi missili da crociera Kh-101 a lungo raggio dotati di testate a grappolo per attaccare aeroporti nemici remoti, con l’obiettivo di distruggere gli aerei rilevati e i veicoli di supporto.

L'ultimo attacco era mirato a una base aerea nella regione di Kiev.

Il nuovo tipo di missili, capaci di percorrere migliaia di chilometri, rappresenta una seria sfida per le forze armate ucraine e una minaccia per i civili.

Questi missili trasportano submunizioni sotto forma di sfere metalliche o cilindri troncati, di circa 10 cm di diametro, progettate per danneggiare veicoli leggeri e personale in aree aperte.

La natura indiscriminata di queste munizioni a grappolo mette in pericolo sia la popolazione militare che quella civile.

Il 12 giugno, la polizia nazionale ucraina ha avvertito i residenti della regione di Kiev del pericolo rappresentato dalle sottomunizioni disperse dal missile intercettore.

Il primo utilizzo registrato di un Kh-101 con una testata a grappolo è avvenuto nella notte del 7 giugno, prendendo di mira un aeroporto militare vicino a Starokostiantiv.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno