La Romania avverte di una violazione dello spazio aereo vicino al confine con l'Ucraina

Bandiera della Romania / Foto: Profimedia

La Romania, membro della NATO, informa che esiste la possibilità di violazione del suo spazio aereo durante gli attacchi notturni della Russia alle infrastrutture della regione del Danubio, nella vicina Ucraina.

Dopo essersi ritirata a luglio dall’accordo sulle esportazioni di grano ucraine attraverso il Mar Nero, la Russia ha intensificato i suoi attacchi ai distretti di Odessa e Mykolaiv, dove si trovano le principali infrastrutture per l’esportazione di grano nel sud dell’Ucraina.

Il Ministero della Difesa rumeno ha riferito che durante la notte è stato rilevato un gruppo di droni che si muoveva verso il territorio ucraino vicino al confine con la Romania.

"Il sistema di sorveglianza radar ha evidenziato una possibile intrusione non autorizzata nello spazio aereo nazionale, dove il segnale è stato rilevato sulla strada che porta alla località di Galac, al confine stesso", si legge nella nota.

Finora non ci sono informazioni che qualcosa sia caduto sul territorio della Romania.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno