Intervista a Marija Mitevska, specialista in biologia: l'autismo è curabile?

Marija Mitevska
Marija Mitevska / Foto: Archivio privato / Pexels

Dal 2 al 4 giugno si terrà a Belgrado una conferenza nel campo della natura medica, della diagnostica e delle possibili modalità di trattamento delle varie disabilità dello sviluppo e dell'autismo. La conferenza sarà trasmessa online e per le persone della regione delle ex repubbliche jugoslave, inclusa la Macedonia, la conferenza è gratuita.

Poiché le persone con la malattia hanno spesso complessi disordini neuroimmuni o metabolici alla base della malattia, l'approccio deve essere interdisciplinare e personalizzato. Purtroppo, nella regione, come nel resto del mondo, questo approccio non è sempre possibile, per ora.

Marija Mitevska è specialista in scienze biologiche e presidente dell'associazione "In Spectrum", un'associazione che si impegna a migliorare l'assistenza sanitaria di bambini o persone con disturbi dello spettro autistico e altri disturbi dello sviluppo, oltre a organizzare vari tipi di formazione per i medici in tutti aree relative a questo argomento. L'associazione è stata formata spontaneamente da genitori di bambini con disabilità in Macedonia e nella regione.

- Per aiutare i nostri bambini, su nostra iniziativa, abbiamo ricercato cliniche straniere dove vengono trattate varie condizioni mediche legate a ritardi dello sviluppo e autismo. I nostri figli hanno avuto l'opportunità di essere pazienti in quelle cliniche e di ricevere terapie appropriate. Come genitori, abbiamo assistito al miglioramento delle condizioni di tutti i bambini che sono stati curati in questi centri. Ma questa volta abbiamo incontrato molti bambini i cui genitori non potevano permettersi gli stessi trattamenti diagnostici e trattamenti o non erano stati diretti affatto nella loro esistenza - spiega Mitevska.

Per quale scopo è stata costituita "In Spectrum"?

- L'obiettivo principale, guida nella formazione di "In Spectrum" era quello di aiutare i bambini della Macedonia e della regione, ovvero tali protocolli basati sulla medicina basata sull'evidenza, da implementare nel nostro sistema sanitario ed essere disponibili per tanti bambini quanti possibile. Poco dopo la costituzione dell'associazione, abbiamo contattato altre associazioni regionali di genitori per lo stesso scopo e abbiamo deciso di collaborare per organizzare una conferenza medica scientifica internazionale sull'autismo e i disturbi dello sviluppo, la prima del suo genere nell'Europa sudorientale. L'idea è che medici provenienti dall'estero, dalla regione e dal nostro Paese possano scambiare conoscenze scientifiche e buone pratiche cliniche finora per curare questo complesso disturbo neuroimmunologico, al fine di fornire un supporto medico tempestivo a questi bambini per raggiungere il loro massimo potenziale.

Lei ha detto di far parte del comitato organizzatore di una conferenza medico scientifica internazionale sull'autismo, la prima del suo genere nell'Europa sudorientale. Che tipo di conferenza è questa?

- Questa è una conferenza di tre giorni che si svolgerà dal 2 al 4 giugno presso l'hotel "Mona Plaza" a Belgrado e sarà trasmessa online. La conferenza tratterà argomenti nel campo della natura medica, della diagnostica e delle possibili modalità di trattamento di vari disturbi dello sviluppo e dell'autismo per i quali esistono criteri diagnostici e protocolli per la terapia. Interverranno eminenti ricercatori e clinici provenienti da USA, Russia, Italia, Francia, Polonia, Ucraina e dalla regione. Poiché si tratta di un disturbo complesso e spesso multiorgano, pediatri, neurologi, immunologi, gastroenterologi, psichiatri, genetisti e biochimici clinici parleranno su un'ampia gamma di argomenti. Finora, circa 400 partecipanti si sono registrati per la partecipazione dal vivo e circa 900 partecipanti si sono registrati per la partecipazione online. Le iscrizioni online sono aperte fino al 1 giugno.

A chi è rivolta la conferenza e chi può partecipare a tutto?

- La conferenza è destinata principalmente ai professionisti medici delle aree menzionate ed è accreditata presso la Camera medica della Serbia come conferenza internazionale e porta 10 punti per i medici presenti. Ma, naturalmente, tutte le persone che per motivi professionali o personali hanno un interesse per le cause, la diagnosi e il trattamento dell'autismo e di altre disabilità dello sviluppo sono benvenute alla conferenza. Vorrei sottolineare in particolare che la conferenza è adatta a professionisti - educatori speciali, logopedisti, psicologi, pediatri, ecc. - che trascorrono molto tempo con persone con autismo o disabilità dello sviluppo. Per le persone della regione delle ex repubbliche jugoslave, inclusa la Macedonia, la conferenza è gratuita grazie alle nostre sponsorizzazioni. Tuttavia, se si preferisce partecipare al convegno online, le iscrizioni sono aperte fino al 1 giugno ed è aperta a chiunque sia interessato.

Qual è la situazione nel nostro Paese per quanto riguarda la diagnosi e la terapia delle cause mediche dell'autismo e dei ritardi dello sviluppo. I professionisti della regione sono in ritardo rispetto al mondo quando si tratta di soluzioni per i bambini con diagnosi di autismo e l'autismo è curabile?

- Penso che non siano in ritardo, direi piuttosto che il mondo è in ritardo rispetto ai bisogni dei bambini. Ci sono centri leader a livello mondiale che lavorano duramente per trovare soluzioni, ma poiché le persone con la malattia hanno spesso complessi disordini neuroimmuni o metabolici alla base della malattia, l'approccio deve essere interdisciplinare e personalizzato. Purtroppo, nella regione, come nel resto del mondo, questo approccio non è sempre possibile, per ora. Tuttavia, la scienza in questo campo si sta sviluppando a un ritmo straordinario a causa dell'urgenza e dell'allarme della condizione dei bambini. Ecco perché stiamo organizzando questa conferenza, che è un'opportunità eccezionale per ascoltare le ultime conoscenze sulla diagnosi e gli approcci terapeutici di questa complessa malattia in un unico luogo. Vorremmo esprimere una speciale gratitudine al Dott. prof. Aspasija Sofijanova, direttrice della Clinica pediatrica di Skopje, che si sta impegnando per implementare alcuni di questi protocolli diagnostici e trattamenti nel nostro paese, che la renderebbero uno dei leader nella regione per la diagnosi e il trattamento dei ritardi dello sviluppo e dell'autismo nei bambini .

Video del giorno