Conversazione con Aleksandra Janeva: Il peggior commento è quello che non hai

Alexandra Janeva
Aleksandra Janeva / Foto: Archivio privato

 Il giovane cantante è ricordato dal pubblico dopo la vittoria dello spettacolo musicale "Tutte le nostre canzoni" nel 2013 e del Festival delle melodie divertenti "Makfest" nel 2013 e nel 2016.

Aleksandra Janeva è una delle voci più fresche e progressive del nostro paese e la musica è diventata il suo rifugio da bambina. Ciascuna delle sue canzoni trova la sua strada nel cuore degli ascoltatori e rimane in onda.

Il pubblico e gli intenditori di musica hanno commentato che "Makfest" con "Give me back the sun" nel 2013 ha vinto una delle migliori canzoni vincitrici degli ultimi 15 anni. Cosa ha significato questa accoglienza per te e per il tuo sviluppo professionale?

- Non mi aspettavo un grande feedback per la mia prima canzone, anche se sapevo di aver scelto una buona canzone quando ho sentito il primo demo. È stato suonato solo alla chitarra e cantato da Risto Samardziev, che tra l'altro ha scritto la musica e i testi e dal primo ascolto ha avuto il potenziale per diventare una bellissima ballata macedone. Ma come nuovo arrivato in una scena a me completamente sconosciuta, non avevo grandi aspettative. La traccia che "Give me back the sun" ha lasciato al festival, e nella mia carriera, è stata del tutto inaspettata, eppure è diventata una parte molto importante di me e della mia vita. Ad oggi, tutti mi riconoscono per questo e sono felice che sia una canzone che suscita emozioni sia nel pubblico più giovane che in quello più adulto.

Alexandra Janeva
Aleksandra Janeva / Foto: Archivio privato

Cosa ne pensi della scena musicale pop in Macedonia? C'è spazio per l'individualità o ci si aspetta che l'artista si adatti a un modello esistente?

- Ascolto sempre attentamente le persone intorno a me quando commentano la musica. Una volta ho sentito qualcosa che mi ha fatto pensare, ed era così: "Quando ascolti una canzone alla radio e sai subito chi la sta cantando, allora quell'artista è unico con uno stile e una voce così e non puoi mescolare con un altro." E lo è davvero. Tose, Stevie Wonder o forse Christina Aguilera sarebbero mai stati rubati alla radio? Non credo. La cosa più desiderabile è anche il compito più difficile di un artista: distinguersi dagli altri. La popolarità è un motivo molto importante per cantanti e musicisti. Tutti vogliono essere famosi ed è per questo che di solito copiano e seguono coloro che sono riusciti in qualcosa nella loro carriera. E, infatti, nessuno può essere te e tu non puoi essere l'altro. Finché non accetti il ​​processo di auto-rivelazione e trovi qualcosa di autentico da offrire al pubblico, sei solo un altro cantante, non un artista. A proposito, mi piace la direzione in cui si sta muovendo la scena e la musica pop macedone in questo momento. Molte delle nuove canzoni suonano moderne, urbane e mondane. Abbiamo nuovi nomi che stanno costruendo il loro stile alla grande e mi piacerebbe davvero creare quanta più musica e successi possibile.

Alexandra Janeva
Aleksandra Janeva / Foto: Archivio privato

Crediamo che la maggior parte dei nostri lettori vorrebbe sapere com'è crescere davanti agli occhi del pubblico? Cosa ha perso e cosa ha guadagnato?

- Sono un introverso per natura e devo ammettere che all'inizio non è stato facile per me affrontare il ruolo di personaggio pubblico, soprattutto nella mia adolescenza e adolescenza. Ma nel tempo ho imparato a bilanciare e mostrare in pubblico ciò che voglio sapere di me stesso. Inoltre ho ricevuto tanto amore, tanti amici e persone vicine che sono una vera benedizione da avere nella propria vita come supporto e bei momenti e ricordi di esibizioni che ricorderò per tutta la vita. E, ho perso solo qualche lacrima nei momenti di debolezza che quando penso a quanto mi hanno aiutato nel processo di maturazione e mi hanno reso più forte, poi anche dopo di loro non posso dire di aver perso qualcosa.

Qual è il valore di questa professione? È possibile guadagnarsi da vivere con la musica o fare un compromesso?

- Puoi guadagnarti da vivere con la musica, ma con molti compromessi e sacrifici. E in tempo di corona può sopravvivere solo, fino a un certo punto.

Alexandra Janeva
Aleksandra Janeva / Foto: Archivio privato

Molti possono essere trovati nella tua canzone "Acting". Quali "sacrifici" richiede la vita pubblica e qual è il tuo filtro per i commenti negativi?

- Ogni personaggio pubblico è in realtà una persona comune con le stesse emozioni di qualsiasi altra persona. E penso che sia abbastanza normale essere soddisfatto e felice dei commenti positivi o ferito dai commenti negativi. È importante se combatterai e quali emozioni porterai con te per tutta la vita. È quello positivo che nel mio caso regala un sorriso al pubblico o quello negativo, svalutante, che non rende nessuno felice o sollevato. Leggo i commenti negativi, li vivo, li analizzo e cerco di imparare qualcosa da loro. Molto spesso so replicare me stesso nei commenti sia positivi che negativi o scrivere la replica su un pezzo di carta e quindi il più delle volte prendo ispirazione per una nuova canzone, che è il mio filtro. È bello avere commenti, anche se negativi. Il peggior commento è quello che non hai.

Alexandra Janeva
Aleksandra Janeva / Foto: Archivio privato

Le frequenti esibizioni davanti al pubblico, anche per gli attori più esperti, possono spesso causare disagio. Ti senti mai sopraffatto da quella sensazione e come la affronti?

- Molte volte sono stato stressato prima di una prestazione più grande, soprattutto quando ero fisicamente e sanamente debole e non era possibile dare il massimo che volevo dare. È stato più difficile per me quando ho iniziato a cantare davanti a un pubblico, all'età di 14-15 anni. Poi potevo piangere per giorni perché ero sopraffatto dall'ansia o cantavo peggio di quanto avessi immaginato. Ma nel corso degli anni, ho capito che quei momenti apparentemente difficili mi hanno reso più forte e più coraggioso oggi, e alla fine della giornata, l'esperienza e il lavoro fanno il loro dovere.

A cosa stai lavorando in questo momento, cosa possiamo aspettarci da te dopo?

- In questo momento sono concentrato sul sound estivo di Alexandra. Qualcosa di nuovo e diverso da me, non vedo l'ora di sentirlo!

Video del giorno