L'orologio da polso di Adolf Hitler è stato venduto a un'asta controversa per 1,1 milioni di dollari

Orologio da polso di Adolf Hitler venduto all'asta / Foto: Profimedia/ Alexander Historical Auctions

Un orologio sosteneva di appartenere Adolf Hitler è stato venduto per $ 1,1 milioni a un'asta negli Stati Uniti. L'orologio Huber è stato venduto ad un offerente anonimo e ha una svastica ed è inciso con le iniziali AH.

I leader ebrei hanno condannato l'asta prima di Alexander Historical Auctions nel Maryland. Tuttavia, la casa d'aste, che in passato ha venduto cimeli nazisti, ha detto ai media tedeschi che il suo obiettivo è preservare la storia.

L'orologio era un regalo di compleanno

Adolf Hitler fu il leader della Germania nazista tra il 1933 e il 1945 e, sotto la sua aggressione armata, oltre 11 milioni di persone furono sistematicamente assassinate, sei milioni solo perché ebree.

Il catalogo in cui è presentato l'orologio afferma che fu probabilmente regalato a Hitler come regalo di compleanno nel 1933, anno in cui divenne Cancelliere tedesco.

La casa d'aste afferma anche che l'orologio è stato preso come souvenir quando una trentina di soldati francesi hanno preso d'assalto il Berghof, il rifugio di montagna di Hitler, nel maggio 30. A quel tempo, si pensava che l'orologio fosse stato rivenduto e tramandato di generazione in generazione.

All'asta è stato trovato anche un vestito di Eva Braun

Altri oggetti all'asta includevano un vestito appartenente alla preferita di Hitler Eva Braun, foto autografate di funzionari nazisti e un panno giallo decorato con la parola ebreo. Durante l'Olocausto, i nazisti costrinsero gli ebrei a indossare pennarelli gialli come nastri o distintivi con l'intenzione di isolarli e molestarli.

Una lettera aperta firmata da 34 leader ebrei ha descritto la vendita come "disgustosa" e ha chiesto che gli oggetti nazisti fossero ritirati dall'asta.

Video del giorno