I primi cinque al mondo dalla nascita ai 18 anni hanno vissuto un incubo: il medico e lo Stato li hanno “rapiti” ai genitori

Le sorelle Dion / Foto: Picryl

In passato, prima del progresso della medicina moderna, anche i gemelli sopravvissuti alla nascita erano considerati rari, e i gemelli trigemini erano un vero miracolo! Non sorprende quindi che si sia verificata una sensazione mondiale 28 maggio 1934 quando uno una donna in Canada ha dato alla luce cinque bambine vive e completamente sane!

I primi cinque noti per essere sopravvissuti alla nascita e alla prima infanzia sono nati vicino al villaggio di Corbay, non lontano da North Bay in Ontario, Canada.

Annette, Cecile, Yvonne, Marie ed Emily Dion sono nati due mesi prima e la maggior parte temeva che, poiché erano così piccoli, non sarebbero sopravvissuti, scrive "Intrattenitore storico."

Tuttavia, li ha messi al mondo Dottor Alan Roy Dafoe, che ha organizzato altre madri naturali per donare il latte per nutrire i cinque gemelli, e le sorelle della Croce Rossa canadese sono state coinvolte e tutte e cinque le ragazze sono sopravvissute. I bambini sono diventati delle star da un giorno all'altro... e quella è stata la cosa peggiore che potesse capitare loro!

La più grande "attrazione turistica" del Canada

La famiglia Dion era povera. Il padre e la madre erano lavoratori e riuscivano a malapena a sbarcare il lunario. È bastato che il governo del Canada giudicasse che le ragazze "non hanno le condizioni" per una crescita adeguata e una vita di qualità, e hanno preso in custodia i loro genitori, affidandola al dottor Dafoe, riferisce il portale "Vintage News" .

Anche se i bambini erano perfettamente sani e ben curati, a soli quattro mesi furono ricoverati in un ospedale appositamente costruito. Questa istituzione, a prima vista, assomigliava a qualsiasi altro ospedale, ma aveva anche alcune "parti controverse": i locali aperti ai turisti, sembravano un parco divertimenti e dove i visitatori potevano "osservare" i cinque mentre giocavano o in qualche altre attività quotidiane.

Alle ragazze veniva insegnato a dire prima "dottore" e non "mamma"

Il luogo divenne presto noto come "Quintland" e le ragazze divennero la più grande attrazione turistica del paese. Erano sotto costante controllo, assistiti da un esercito di infermieri e medici che conducevano numerose ricerche scientifiche. Raramente vedevano qualcuno che non fosse membro dell'équipe medica. Secondo la testimonianza di chi si prendeva cura di loro, le ragazze hanno imparato a dire “dottore” invece di “mamma”.

Ogni momento della giornata dei cinque era attentamente pianificato. Apparivano davanti ai visitatori tre volte al giorno e poiché il pubblico era molto interessato a loro, presto furono messi in vendita dei "souvenir", tra cui, ovviamente, le più popolari erano le bambole modellate su Annette, Cecil, Yvonne, Marie e Emily.

Nel periodo dal 1934 al 1943 "Quintland" fu visitato da più di tre milioni di persone, e tutto avvenne con l'approvazione delle autorità canadesi. Le ragazze apparvero anche in tre film di Hollywood che erano essenzialmente storie di fantasia sulle loro vite, e nel 1939 furono presentate alla futura regina britannica Elisabetta II.

Si ritiene che il governo e gli imprenditori locali grazie a questo "business" abbiano realizzato un profitto di quasi mezzo miliardo di dollari. Le sorelle Dion, ovviamente, non hanno mai visto un centesimo di questi soldi.

Una vita tragica fuori dalla "campana di vetro"

Le ragazze sono state "esposte" fino all'età di nove anni. Dopo un'aspra battaglia per la custodia nel novembre 1943, furono finalmente restituiti ai loro genitori. Questo però non fu il “lieto fine” della loro storia…

Dopo il trauma iniziale del ritorno dal padre e dalla madre, per loro completamente estranei, le sorelle si ritrovarono di nuovo nel "mondo dello spettacolo". Questa volta, coloro che li hanno costretti (e ci hanno guadagnato) sono stati i loro genitori. Le sorelle furono portate in tournée, esposte pubblicamente a grandi folle, il tutto per guadagnare ancora più soldi. Non avevano amici, venivano educati in casa e in generale sapevano molto poco del mondo al di fuori della "campana di vetro" in cui vivevano. Nelle interviste successive, hanno accusato i genitori di abusi verbali e fisici.

- Il denaro è un mostro e tante persone intorno a noi, purtroppo, hanno ceduto ad esso - disse più tardi uno di loro.

Le sorelle Dion / Foto: Picryl

Hanno vissuto con la famiglia fino all'età di 18 anni, dopodiché hanno interrotto ogni contatto con loro e con il dottor Dafoe. Contro le luci del palcoscenico sotto le quali le sorelle Dion sono cresciute, hanno poi condotto una vita tranquilla e ritirata. Tre di loro si sono sposati e hanno avuto figli. Una è diventata suora.

Il governo dell'Ontario ha chiesto formalmente scusa alle sorelle per lo sfruttamento subito da bambine. Nel marzo 1998 ricevettero 4 milioni come risarcimento per i nove anni trascorsi al Quintland.

emily morì nel 1954 a causa di un ictus. Maria morì nel 1970 per un coagulo di sangue. Le altre tre sorelle vivevano insieme mentre una di loro... Yvonne – non è morta nel 2001.

Oggi sono vive solo due sorelle: Annette e Cecil.

Sono stati girati diversi documentari sulle loro vite e sono stati scritti tre libri che sono serviti da ispirazione per diverse serie e film.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno