Proseguono le ricerche dei dispersi nel naufragio vicino a Lesbo

Lesbo, Grecia EPA-EFE / DIMITRIS TOSIDIS

Proseguono oggi le operazioni di salvataggio per ritrovare i 12 membri dell'equipaggio della nave affondata domenica nella zona di mare a sud-ovest di Lesbo, 48 ore dopo l'incidente in cui una persona è stata trovata viva e il corpo senza vita di un marinaio è stato curato, mentre i media greci scrivono che si tratta di una nave dal passato travagliato.

Secondo l'agenzia di stampa greca ANA-MPA, le ricerche di oggi si svolgono in condizioni meteorologiche difficili a causa dei forti venti e sono coinvolte tre navi di servizio costiero, una nave della Marina e una nave della NATO, mentre questa mattina presto ha partecipato anche un elicottero di Frontex.

L'unico sopravvissuto, un marinaio egiziano di 40 anni, secondo le stesse informazioni, resta ricoverato nell'ospedale di Lesbo ed è in buona salute.

Il quotidiano "Kathimerini" scrive che la nave mercantile "Raptor" ha avuto un "passato problematico" ed è stata inserita nella lista nera delle autorità di controllo internazionali negli ultimi due anni.

- Inoltre, è tra le dieci navi "wanted", cioè quelle ricercate e pubblicate nel database internazionale shiparrested.com. La nave è stata inserita nella lista nera delle autorità di controllo internazionali (MOU di Parigi e MOU del Mar Nero) perché durante l'ispezione sono state riscontrate un totale di 65 gravi irregolarità e carenze nei documenti, nelle attrezzature di salvataggio, ecc., scrive "Kathimerini".

La nave mercantile "Raptor" ha navigato sotto bandiera delle Comore, trasportando sale, ed è partita dall'Egitto con destinazione finale Istanbul, tuttavia, come scrive il quotidiano greco, l'unico sopravvissuto ha detto che la nave avrebbe dovuto raggiungere l'Ucraina, non la Turchia.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno