Il personale oncologico "si esaurisce", gli infermieri svengono, i pazienti aspettano per ore

Oncologia / Foto: / "Free Press" / Slobodan Djuric

Alla Clinica Oncologica, per l'ambulatorio diurno, abbiamo bisogno di almeno 10 infermieri da assumere immediatamente, perché al momento lavorano solo 6 infermieri, tra cui una donna malata di cancro, una donna incinta e una donna che è svenuta di recente a causa a problemi di salute. Ci sono troppi pazienti e il personale è estremamente ridotto. È urgentemente necessario disperdere i servizi di altre cliniche all’interno, perché solo nel 2024 abbiamo 1.900 nuovi malati di cancro. Questo non si può ottenere così, ogni giorno una parte del personale annuncia le proprie dimissioni, ha detto a "Sloboden Pechat" la direttrice della Clinica oncologica, dott.ssa Violeta Klisarovska.

Aggiunge che tutte le terapie che vengono somministrate in day Hospital sono quelle che richiedono ore, a volte cinque o sei ore, quindi capita che ci sia un numero enorme di pazienti alla porta, e anche i pazienti vengono riprogrammati per il giorno successivo. . Secondo la direttrice Klisarovska, i dipendenti lavorano molto duramente e fanno sforzi sovrumani, ma lei sottolinea che i dipendenti sono "esauriti".

Non è chiaro il motivo per cui il funzionamento degli altri reparti di oncologia all’interno del paese non è a un livello soddisfacente, quindi i pazienti viaggiano fino a Skopje per ricevere la terapia. A questo punto il reparto di oncologia del GOB “8 Septemvri” avrebbe dovuto funzionare, ma ciò non è avvenuto. Pertanto, tutti i malati di cancro, sia quelli in cura da anni, sia quelli di nuova diagnosi, vengono alla clinica oncologica con scarso personale. Lì aspettano ore per ricevere il loro turno per ricevere la chemioterapia o per vedere un oncologo. Sia i pazienti che i dipendenti soffrono.

Nel frattempo il Ministero della Salute non ha fatto alcuno sforzo per dare lavoro alla Clinica Oncologica, né agli oncologi né agli infermieri che somministrano la terapia in day Hospital. Questo personale è in deficit, ma il personale è impiegato presso la Clinica Tossicologica, dove è in discussione se sia necessario o meno. I pazienti si mettono in fila per ricevere la chemioterapia già alle 7 del mattino, poiché è noto che la congestione è enorme.

La clinica oncologica è rimasta senza la competenza del dottor Nino Vasev, perché è stato licenziato dal suo lavoro perché coinvolto in un'indagine della Procura della Repubblica. I suoi pazienti vengono presi da altri medici. All'inizio del suo ministero, il ministro Ilir Demiri, ha annullato la gara per l'acquisto del sistema KATO della Clinica Oncologica, che è un sistema automatizzato per la preparazione computerizzata di citostatici e terapie biologiche. Il suo ragionamento era che l'unica azienda serba che ha aderito al bando pubblico non aveva la firma elettronica. Demiri ha dichiarato in modo scandaloso che preferisce che l'installazione del sistema KATO venga effettuata da un'azienda macedone, anche se in Macedonia tale azienda non esiste.

 

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno