Almeno 36 agenti di polizia sono rimasti feriti in uno scontro con i manifestanti in India

Protesta dell'India/ Foto EPA-EFE/JAGADEESH NV

Almeno 36 agenti di polizia sono rimasti feriti negli scontri con i manifestanti che chiedevano il rilascio delle persone arrestate durante le precedenti proteste contro il progetto portuale da 900 milioni di dollari del gruppo imprenditoriale Adani nello stato indiano meridionale del Kerala, hanno confermato le autorità locali.

Il crescente malcontento per il progetto sta causando grossi problemi ad Adani e alle sue attività, che si stima abbiano un valore di circa 23 miliardi di dollari.

La posizione di questo porto nel sud dell'India è considerata cruciale per gli affari con i porti di Dubai, Singapore e Sri Lanka.

La costruzione del porto di Vizhinjam è stata bloccata per più di tre mesi poiché i manifestanti, principalmente della comunità di pescatori, hanno bloccato gli ingressi con il messaggio che il progetto di costruzione e sviluppo sta causando l'erosione costiera e privando i pescatori del loro sostentamento.

Durante il fine settimana, i manifestanti hanno impedito ai veicoli da costruzione Adani di entrare nel porto, nonostante un'ordinanza del tribunale per consentire la prosecuzione dei lavori, provocando numerosi arresti.

Video del giorno