Le richieste politiche di Vredi sono scomparse dal programma del governo

VMRO-DPMNE, Vredi Foto: Facebook Vredi

Non ci sarà alcun emendamento alla Costituzione affinché gli albanesi diventino la seconda nazione statale del paese, la Costituzione non sarà aperta all’elezione del Presidente dello Stato nell’Assemblea, e non c’è nemmeno la promessa di divieto del gioco d'azzardo e dei prestiti veloci

Le principali promesse politiche del programma elettorale della coalizione Ne vale la pena non rientrano nel programma del nuovo governo nominato ieri Hristijan Mickoski lo ha presentato al Parlamento e i deputati dovrebbero votarlo questo fine settimana.

Non ci sarà alcun cambiamento La costituzione per Gli albanesi diventare la seconda nazione produttrice di stato nel paese.
Nemmeno la Costituzione sarà aperta alle elezioni presidente dello stato nel Parlamento. Il programma del governo non prevedeva nemmeno la promessa di vietare il gioco d'azzardo e i prestiti veloci, ma anche questo azioni dalle imprese statali per tutti i cittadini della Macedonia per un valore di 10.000 euro.

Tra le promesse politiche di Vredi, il programma del futuro governo prevede la richiesta di giustizia per i condannati ingiustamente a livello politico le custodie montate, ma non è specificato se si tratti di una ripetizione del procedimento giudiziario oppure di un'amnistia o di un indulto. Worth ha chiesto la libertà per i condannati nei casi "Alfa" и "Mostro", mentre la VMRO-DPMNE ha creato opportunità legali per il rilascio delle persone condannate nel caso "27 aprile".

Arben Taravari della coalizione Vredi per la "Stampa libera" afferma che il programma del governo incorpora gran parte dei loro obiettivi programmatici.

- Nel programma del governo rientrano le integrazioni europee, lo sviluppo economico, la lotta alla corruzione, il decentramento, ma anche meno casinò e case da gioco e molti più progetti per uno sviluppo equilibrato e investimenti nei comuni - afferma Taravari.

Non ha spiegato cosa sia successo alle promesse politiche per le quali i leader di Vredi si sono espressi più rumorosamente in campagna elettorale.
Lo ricordiamo in piena campagna elettorale Ne vale la pena и Il fronte europeo hanno intrapreso una guerra verbale su di chi fosse la proposta per l'elezione del capo dello Stato in Parlamento e chi abbia rubato la proposta a chi. Anche se l’agenda politica ottiene il maggior numero di voti alle elezioni, ora Vredi non ha alcuna spiegazione del perché si siano rifiutati di aprire la Costituzione su tali questioni.
Nella sezione del programma di governo "Stato di diritto nelle istituzioni - riforme nel sistema politico" scrive che il sistema politico macedone ha un disperato bisogno di riforme democratiche.

- Il governo sosterrà un ampio dibattito in Parlamento: sugli emendamenti alla Costituzione che consentiranno l'adozione di Assemblea di 90 deputati, nonché riforme giuridiche sistemiche da introdurre un collegio elettorale per l'elezione dei deputati nell'Assemblea macedone con soglia facoltativa seguendo l'esempio di altri paesi europei; abolizione di il censimento elettorale per l'elezione del presidente in conformità con le raccomandazioni dell'OSCE/ODIHR; abolizione di governo tecnico; riforme della Corte Costituzionale e stabilendone la possibilità licenziare un sindaco", scrive nella proposta di programma del governo.

Si precisa inoltre che il governo riorganizzerà i ministeri, cosa già attuata, e che i cosiddetti bilanciatore durante l'occupazione.

Perfino la promessa di Vredi di restituire le imprese statali nelle mani dei cittadini non era inclusa nel programma di proposte del governo.

"A tutti i cittadini della Macedonia del Nord verrà assegnato il 49% delle azioni delle imprese statali, cioè a ogni individuo verranno assegnate azioni del valore di 10.000 euro. Queste azioni potranno essere vendute sul mercato, apporteranno nuove dinamiche economiche a tutte le famiglie, ma permetteranno anche l'introduzione di capitali privati ​​in queste imprese, il che porta modernizzazione e sviluppo. Queste politiche, che sono state attuate con successo in molti paesi europei, è giunto il momento di attuarle anche qui - ha affermato durante la campagna. Izet Medziti da Vale.

VMRO-DPMNE informa che il programma governativo include parte degli impegni del programma di Vredi e che la partecipazione ai progetti governativi dipende dal numero di voti e di parlamentari ottenuti dai futuri partner governativi.

La proposta di programma del governo che Mickoski ha presentato al Parlamento è lunga 61 pagine ed è divisa in sei capitoli, ovvero: Nuovo Ciclo di Crescita Economica, Fronte contro la Corruzione, Stato di Diritto nelle Istituzioni, Sistema Istituzionale Funzionale, Priorità e Diritti Nazionali e Libertà.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno