La polizia di Bruxelles ha trovato un bambino in mezzo a un mucchio di cocaina

bambino / Piksabay
Foto: Archivio

La polizia di Bruxelles si è imbattuta in uno spettacolo scioccante come parte di un'indagine sulla droga. Un bambino di quattro mesi è stato trovato sdraiato in un mucchio di cocaina in una delle camere da letto di una casa perquisita.

Oltre a trovare più di 4 chilogrammi di cocaina sparsi sul pavimento della camera da letto e in una cassetta degli attrezzi, la polizia ha trovato tre uova Kinder piene di cocaina, bilance di precisione e materiale da imballaggio, scrive The Brussels Times.

"Durante una perquisizione in una casa tra cumuli di droga, abbiamo scoperto che nella zona stava crescendo un bambino", si legge in una nota del dipartimento investigativo criminale locale di Bruxelles.

L'indagato è stato consegnato a un gip, che lo ha arrestato con l'accusa di reati legati al possesso e allo spaccio di stupefacenti nell'ambito di una cosca più numerosa.

Su richiesta dell'accusa, è stato compilato un verbale ufficiale per il minore in pericolo.

In soggiorno la polizia ha trovato altri 16.295 euro in contanti e ha sequestrato due auto, un televisore e diversi orologi di lusso. In casa, oltre alla piccola piccola, erano presenti anche la suocera e la moglie dell'indagato, anch'essa arrestata, ma dopo l'interrogatorio è stata rilasciata.

Il parcheggio improprio ha portato all'arresto per droga

La scoperta della droga da parte della polizia è stata più accidentale del previsto, in quanto una violazione del codice della strada ha indotto l'intervento degli investigatori locali.

Un'auto è stata parcheggiata in modo errato due volte di seguito e, dopo aver controllato il numero di targa dell'auto, la polizia ha stabilito che l'auto, e in particolare l'autista, facevano parte di un'indagine per spaccio di cocaina e che viveva illegalmente in Belgio per a volte.

 

Video del giorno