Dopo due mesi, la Russia ha continuato a utilizzare bombardieri strategici per attaccare l’Ucraina

Foto: Euroactiv

La Russia ha continuato ad usare bombardieri strategici per attaccare l'Ucraina per la prima volta in più di due mesi, ha detto oggi il comandante militare di Kiev, ha riferito la DPA.

"Dopo una lunga pausa di 79 giorni, il nemico ha ripreso gli attacchi aerei con missili da crociera dell'aereo strategico Tu-95MS", ha scritto Serhiy Popko su Telegram.

I missili sono stati lanciati da diversi bombardieri vicino a Engels, nella regione russa di Saratov.

- Nessun obiettivo nemico ha raggiunto la città, ha aggiunto il capo dell'amministrazione militare.

Tuttavia, diverse case sono state danneggiate dalle macerie e dalle onde d'urto provocate dalle esplosioni avvenute nei sobborghi della capitale, dove vivono circa tre milioni di persone.

Secondo l'aeronautica militare ucraina, sono stati intercettati 14 missili da crociera, su un totale di 19 lanciati.

Sono stati segnalati scioperi nella regione di Dnipropetrovsk, nell'Ucraina orientale, vicino a Pavlorad.

-Secondo le informazioni finora, una persona è stata uccisa, ha detto in televisione il governatore regionale Serhi Lisak. Almeno altri otto sono rimasti feriti. Danni sono stati segnalati in uno stabilimento industriale. Sono state danneggiate anche quasi due dozzine di case.

Secondo i militari, cinque droni da combattimento sono stati intercettati in precedenza nella zona.

Anche la metropoli di Kharkiv, nell'Ucraina orientale, è stata attaccata durante la notte da sei missili terrestri S-300. Secondo il governatore Oleh Siniebuv, due persone hanno dovuto essere portate in ospedale. Diversi edifici civili e automobili sono stati danneggiati, ha detto.

Le autorità hanno riferito che almeno una persona è stata uccisa e quattro sono rimaste ferite dai bombardamenti russi vicino alla linea del fronte vicino a Kupyansk.

L’Ucraina ha impedito un’invasione su vasta scala della Russia per più di 21 mesi, con il sostegno occidentale.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno