Pistorius sulla conversazione intercettata: Putin sta conducendo una guerra dell'informazione contro la Germania

Vladimir Putin/ Foto: EPA-EFE/RAMIL SITDIKOV/SPUTNIK/CREMLIN POOL CREDITO OBBLIGATORIO

Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha dichiarato oggi che il presidente russo Vladimir Putin sta conducendo una "guerra dell'informazione" contro la Germania dopo la diffusione della conversazione telefonica intercettata di quattro ufficiali della Bundeswehr su un possibile attacco al ponte di Crimea.

Nella sua prima reazione al caso, Pistorius ha affermato che si trattava di un "attacco ibrido" da parte della Russia con l'obiettivo di "minare la determinazione", riferisce Bild.

Pistorius ha detto di aver ordinato un'immediata indagine "esauriente" sull'incidente, aggiungendo che il filmato mostrava agenti della Bundeswehr discutere di "vari scenari" di eventi, non di piani. Secondo lui, la loro conversazione non significava il via libera al trasferimento dei missili da crociera Taurus all'Ucraina.

Pistorius ha descritto le azioni del governo russo, in particolare l'affermazione del vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, secondo cui la Germania si sta "preparando alla guerra con la Russia", come una campagna di propaganda orchestrata dal Cremlino.

Egli "non ha voluto speculare" sulle implicazioni del personale degli agenti prima che le indagini fossero completate, ma non le ha escluse, aggiungendo che si attendeva un rapporto del servizio di controspionaggio militare.

Il ministro ha detto che non ci sono informazioni se "i russi avrebbero potuto origliare ancora più conversazioni".
Il Ministero della Difesa tedesco ha confermato l'autenticità della registrazione della conversazione interna di quattro ufficiali della Bundeswehr e l'Ufficio federale per il controspionaggio militare sta adottando tutte le misure necessarie.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno