È stato scoperto il più grande batterio del mondo, può essere visto ad occhio nudo

Foto: schermata di stampa di YouTube

Gli scienziati hanno trovato il più grande batterio del mondo in una palude in Guadalupa: ha la forma di capelli bianchi e le dimensioni di un battito di ciglia umano, scrive Il guardiano.

L'organismo estraneo chiamato "Magnifica tiomargariteÈ lungo un centimetro e 50 volte più grande di altri grandi batteri. Questo è il primo batterio visibile ad occhio nudo. Sottili peli bianchi sono stati trovati sulla superficie delle foglie di mangrovie in decomposizione nell'area poco profonda della palude tropicale.

La scoperta è sorprendente, perché secondo i modelli di metabolismo cellulare, i batteri non dovrebbero essere così grandi. Ha scoperto il batterio Olivier Gross, Professore di Biologia Marina all'Università delle Antille in Guadalupa. Ciò è accaduto mentre si cercavano batteri simbionti nell'ecosistema delle mangrovie.

"Quando li ho visti, ho pensato: strano", ha detto Gross.

A un esame più attento, si scoprì che aveva una strana struttura interna. Mentre nella maggior parte dei batteri il DNA galleggia liberamente nella cellula, in questo batterio il DNA è legato alla membrana cellulare. È stato anche scoperto che contiene tre volte più geni della maggior parte dei batteri, oltre a centinaia di migliaia di copie del genoma distribuite in ogni cellula, rendendola insolitamente complessa.

Non è chiaro agli scienziati come questo batterio sia diventato così grande. Una possibile ragione di ciò è che si è adattato in questo modo per evitare i predatori.

Nessun batterio simile è stato trovato in altre località. Dopo che i ricercatori sono tornati nel luogo in cui hanno trovato il batterio, non c'era più. Si presume che il motivo della sua scomparsa sia che si tratta di un organismo stagionale.

Video del giorno