Il comune di Karposh reagisce: rissa di massa a Zlokućani con pale, asce, coltelli - l'insediamento diventa un ghetto e pericoloso per la vita

Foto: Wikipedia

Il comune di Karposh ha chiesto alla polizia, alla procura e al tribunale di rispondere agli eventi di ieri sera nel quartiere di Zlokucani. Secondo l'annuncio, ieri c'è stata una rissa di massa, con l'uso di pale, asce, coltelli, e il Comune afferma che non è la prima rissa di massa e non c'è quasi nessun cittadino che non sia stato aggredito fisicamente, o una casa o un'azienda che non è stata ripetutamente derubata brutalmente e i responsabili sono noti a tutti.

L'annuncio indica che una parte dell'insediamento rom a Zlokućani sta diventando un ghetto pericoloso per i residenti che vogliono trascorrere le loro giornate in pace, ma ancora più pericoloso per i cittadini che gravitano in quella parte e per le aziende che hanno proprietà in questo insediamento. .

- Per quanto riguarda i delinquenti di questo quartiere, il sindaco del comune ha parlato più volte con la stazione di polizia di Karposh e con la procura di base affinché i delinquenti vengano sanzionati, perché queste persone non minacciano solo gli abitanti di Zlokućani, ma anche quelli di Bardovci e Vlae 1 - si legge nel comunicato.

Il Comune aggiunge che se questo increscioso evento non sarà adeguatamente sanzionato, e la frontiera verrà oltrepassata da anni, la situazione sarà ancora peggiore, e gli aggressori delinquenti prenderanno sempre più slancio.

-Tale violenza, sete di sangue, con l'uso di pale, asce, coltelli... (fortunatamente la pistola estratta non ha potuto essere provata dal proprietario), non è ricordata nella storia di Karposh. Questa lotta di massa in questo insediamento non è la prima. Una parte dell'insediamento rom di Zlokućani sta diventando un ghetto, un pericolo per la vita dei residenti che vogliono trascorrere le loro giornate in pace, ma ancora più pericoloso per i cittadini che gravitano in quella parte e per le aziende che hanno proprietà in questa zona. insediamento. È certo che non esiste cittadino che non sia stato aggredito fisicamente. Non c'è casa o azienda che non sia stata brutalmente derubata più volte, e gli autori del reato sono noti sia alla gente del posto che alle forze dell'ordine - afferma il Comune di Karposh.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno