L'opposizione bielorussa Kolesnikova è stata trasferita d'urgenza in ospedale, si è ammalata in prigione

Foto: Profimedia

Leader dell'opposizione bielorussa Marija Kolesnikova dal carcere è stato trasferito in terapia intensiva in un ospedale della città di Gomel, riferiscono agenzie straniere.

Politico dell'opposizione bielorussa Viktor Babariko su Telegram ha annunciato che Kolesnikova, uno dei più importanti oppositori del presidente Alexander Lukashenko, è stato trasferito in ospedale ieri per ragioni sconosciute.

Il leader dell'opposizione bielorussa Svyatlana Tsykhanuskaya ha scritto su Telegram:

"Una notizia terribile. Nostra cara Masha, speriamo tutti che tu stia bene!"

L'anno scorso, Kalesnikava è stata condannata a 11 anni di carcere dopo essere stata accusata di "cospirazione per prendere il potere, incitamento ad azioni volte a minare la sicurezza nazionale e incitamento ad azioni che danneggiano la sicurezza nazionale attraverso l'uso dei media e di Internet".

È stata una delle tre donne che si sono unite nel 2020 per guidare la rivolta che ha visto decine di migliaia di donne bielorusse scendere in piazza nelle più grandi proteste nella storia moderna del paese.

Kolesnikova è stata arrestata e portata al confine, dove le è stato detto di lasciare il paese. Invece, secondo quanto riferito, ha strappato il suo passaporto, rischiando la prigione piuttosto che andare in esilio

Video del giorno