La Procura ha aperto un'indagine e ha chiesto la detenzione del giudice Georgiev

Palazzo della Procura di base / Foto: "Sloboden Pechat" / Dragan Mitreski

La Procura di base per il perseguimento della criminalità organizzata e della corruzione ha emesso l'ordine di avviare un'indagine contro il giudice supremo Nake Georgiev e il membro del Consiglio dei pubblici ministeri Ijet Memeti, sospettati di "aver ricevuto una ricompensa" per influenza illecita”.

L'indagine è stata aperta dopo l'azione del Ministero degli Interni, che fa seguito ad una precedente relazione del figlio di un imputato in un caso che si sta svolgendo presso la Procura di base per il perseguimento della criminalità organizzata e della corruzione.

"Ieri pomeriggio il Ministero degli Interni ha compiuto un'azione in cui un giudice supremo attivo è stato privato della libertà. Sulla base dell'avviso presentato dal Ministero dell'Interno, dal BJB, dal Dipartimento di polizia criminale, dal Dipartimento per la criminalità economica e la corruzione, il pubblico ministero in questione della Procura di base per il perseguimento della criminalità organizzata e della corruzione ha emesso un'ordinanza Ordine di avviare un procedimento investigativo nei confronti di due persone per le quali esiste il fondato sospetto di aver commesso un reato Ricevere una ricompensa per influenza illecita ai sensi dell'articolo 359 del codice penale", informa OJ.

Secondo le informazioni ricevute dal denunciante, come aggiunto dalla Procura, il primo sospettato, sfruttando la sua posizione ufficiale e la sua influenza, avrebbe falsamente promesso favori all'imputato (il padre del denunciante) in un altro procedimento condotto davanti alla Pubblica Amministrazione. della Procura per il perseguimento della criminalità organizzata e della corruzione, e hanno falsamente dichiarato che avrebbero esercitato influenza insieme al secondo sospettato, secondo l'annuncio del JO.

"Ieri sera, oltre alle proposte per una perquisizione di diversi luoghi, il pubblico ministero in questione ha presentato al Tribunale penale di base di Skopje una proposta per la determinazione della misura di detenzione per il primo sospettato. Dato che si tratta di un giudice della più alta corte del paese, la Corte Suprema, che gode dell'immunità e che è stato colto in flagrante mentre aveva commesso un crimine, la proposta attraverso la Corte penale di base è stata sottoposta per decisione il Consiglio giudiziario della RSM, al quale nella notte gli è stata tolta l'immunità, dopodiché oggi il Tribunale penale di base di Skopje deciderà sulla misura proposta", aggiunge la GU.

Da ciò, affermano che le prove raccolte e le perquisizioni effettuate fino a questo punto forniscono una base giuridica affinché il pubblico ministero in questione proponga la detenzione solo per il primo sospettato colto nella commissione del reato, mentre, in relazione per il secondo indagato, fino a questo punto le prove non consentono di suggerire la misura di sicurezza più rigorosa.

L'indagine continuerà finché tutte le circostanze e le accuse non saranno state completamente verificate, afferma il JO.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno