Tentativo di irruzione nel palazzo presidenziale in Brasile, inchiesta aperta

Lula da Silva/ Foto EPA-EFE/Ettore Chiereguini

La polizia federale brasiliana ha annunciato di aver aperto un'indagine in seguito al tentativo di effrazione avvenuto oggi nel Palazzo Alvorada, la residenza ufficiale del presidente brasiliano Luiz Ignacio Lula da Silva a Brasilia.

Le autorità stanno cercando di determinare le "circostanze del tentativo di effrazione" da parte della persona a bordo dell'auto, si legge in un comunicato della polizia.

Secondo il quotidiano "Metropolis", che per primo ha riportato la notizia, il presidente Lula si trovava nel Palazzo Alvorada quando è avvenuto il tentativo di effrazione. Il presidente del Brasile è tornato a casa da Rio de Janeiro la notte precedente.

Come riporta "Metropolis", poco prima delle 5:45 ora locale un'auto nera è entrata nella residenza dei presidenti brasiliani, che si trova su una penisola ed è circondata da un giardino.

Rifiutandosi di obbedire agli ordini delle guardie, l'autista ha proseguito fino al punto della recinzione metallica dove era stato forato il pneumatico dell'auto, prima di fuggire.

Durante il tentativo di arresto, le guardie di sicurezza hanno sparato due volte contro l'auto, aggiunge il sito.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno