Un nuovo farmaco pericoloso ed economico in Bulgaria ha portato alla morte un adolescente, morto di infarto

Un ragazzo di 17 anni di Burgas è morto improvvisamente per un attacco di cuore. I parenti del ragazzo hanno riferito alla polizia che il giovane fumava spesso il "tè essiccato", una nuova droga popolare tra gli adolescenti in Bulgaria, perché l'erba mescolata con sostanze sintetiche è particolarmente pericolosa.

La polizia di Bugas ha avviato un'azione contro la produzione e la distribuzione del cosiddetto “tè essiccato”. Durante l'azione avvenuta il giorno fa nel quartiere "Pobeda" di Burgas, la polizia si è imbattuta in un laboratorio mobile per il tè essiccato in una delle case.

- Sono stati controllati complessivamente 4 indirizzi, 5 persone sono state arrestate agli indirizzi e due persone sono state arrestate in uno degli indirizzi mentre preparavano il cosiddetto "tè essiccato", dice Stamat Hristov della polizia di Burgas.

Questo farmaco è popolare tra gli adolescenti perché è economico e disponibile e può essere trovato per cinque leva. Agisce come sostituto della marijuana.

"Il tè è un'erba, e sull'erba viene creata una formula con una soluzione di acetone che viene soffiata, lasciando che la soluzione preparata venga spruzzata sul tè stesso, sull'erba stessa, in modo molto irregolare." Costa poco e viene commercializzato tra i giovani. Nella maggior parte dei casi viene fumata sotto forma di sigaretta", spiega Rosi Dimova, presidente del Consiglio municipale per gli stupefacenti di Burgas.

I medici bulgari confermano che il "tè essiccato" è estremamente pericoloso. Il motivo è che spesso contiene acetone, sostanze chimiche pericolose, grandi quantità di ketamina o fentanil, che possono portare alla schizofrenia e persino alla morte.

"Le sostanze tossiche per il cervello, che danno una sensazione di leggerezza a breve termine, danneggiano rapidamente il corpo e il sistema nervoso, soprattutto nei bambini. È molto importante che gli adolescenti sappiano che lavorano ad alta velocità e sono molto sensibili a questo tipo di sostanze, e che gli effetti tossici sono ancora più pronunciati nei bambini che negli adulti", ha spiegato il dottor Boris Talov, della Clinica psichiatrica di Burgas.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dai media bulgari, i decessi tra gli adolescenti in questo paese non derivano da overdose, ma da uno stato mentale sbloccato che ha portato al suicidio.

Secondo il Ministero degli Interni bulgaro, la marijuana è ancora la più usata tra gli studenti. Ma sta rapidamente recuperando terreno rispetto al “tè essiccato”, con dati che mostrano che la maggior parte degli utilizzatori sono ragazzi. Alla fine del 2023 diventa anche chiaro che non esiste più una scuola urbana senza uno studente che abbia fatto uso di droghe. Fanno eccezione solo alcune scuole nei piccoli insediamenti.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno