La Nuova Zelanda abbandona il divieto totale del tabacco

Archivio WC

La Nuova Zelanda sta abrogando la prima legge al mondo che vieta la vendita di tabacco per le generazioni future, ha affermato il governo, anche se scienziati e attivisti hanno avvertito che la decisione potrebbe causare più morti dovute al fumo.

Le nuove norme sarebbero dovute entrare in vigore a partire da luglio. È la legge anti-tabacco più dura al mondo, che vieta la vendita a chiunque sia nato dopo il 1° gennaio 2009, riduce il contenuto di nicotina dei prodotti del tabacco affumicato e riduce il numero di venditori di tabacco di oltre il 90%.

Il nuovo governo di coalizione eletto a ottobre ha confermato che martedì abolirà la legge con una procedura di emergenza, consentendogli di eludere il dibattito pubblico, in linea con i piani precedentemente annunciati.

Il viceministro della Sanità Casey Costello ha affermato che il governo di coalizione si è impegnato a ridurre il fumo, ma ha adottato un approccio normativo diverso per scoraggiare l'abitudine e ridurre i danni che provoca. "Presto presenterò al governo un pacchetto di misure per aumentare gli strumenti disponibili per aiutare le persone a smettere di fumare", ha detto Costello.

La decisione di abrogare la legge manca di solide prove scientifiche, ignora le misure fortemente sostenute dai leader Maori e perpetuerà le disuguaglianze sanitarie, ha affermato Janet Hoek, ricercatrice dell’Università di Otago. "Ampli studi clinici e studi di modellizzazione mostrano che la legislazione aumenterà rapidamente i tassi di abbandono tra i fumatori e renderà più difficile per i giovani iniziare a fumare", ha affermato Hoeck, co-leader di un gruppo di ricerca sui modi per ridurre il fumo.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno