La Norvegia donerà 22 aerei da combattimento F-16 all'Ucraina

La Norvegia consegnerà all’Ucraina un totale di 22 caccia F-16, 12 dei quali pienamente operativi e altri 10 aerei che potrebbero essere operativi. Il pacchetto comprende anche alcune cellule che potrebbero richiedere revisioni significative, riferisce "Kiev Post".

La donazione comprenderà motori, materiali ausiliari, simulatori, pezzi di ricambio e altre attrezzature rilevanti, secondo gli articoli di alcuni media che hanno riportato la notizia.

Altri rapporti affermano che gli aerei saranno un mix di aerei da combattimento monoposto e aerei da combattimento biposto utilizzati per l'addestramento.

Nel gennaio 2022, l'aeronautica militare norvegese ha ritirato la sua flotta di caccia F-16 prodotti da Lockheed Martin dopo 30 anni di servizio.

Immagine: Darek Buczynski via Forsvaret

Nel 2023, Oslo ha venduto 32 dei suoi vecchi F-16 all'aeronautica rumena e, alla fine del 2023, ha trasferito due aerei da addestramento in Danimarca affinché i piloti ucraini potessero esercitarsi lì in missioni di combattimento.

L'aereo di quarta generazione, in produzione dagli anni '1970 e utilizzato da più di due dozzine di forze aeree in tutto il mondo, è sotto molti aspetti l'aereo da caccia più popolare e di successo ancora in servizio oggi.

Secondo quanto riportato dai media norvegesi, i modelli F-16 che l'Ucraina riceverà dalla Norvegia saranno aggiornati con elettronica e sensori degli anni 2000, rendendoli tecnologicamente superiori a qualsiasi aereo utilizzato dall'aeronautica ucraina e paragonabili o migliori della maggior parte dei caccia. gestito dall'aeronautica russa.

Foto: EPA-EFE / ALEXANDROS BELTES

I caccia più avanzati del Cremlino – in particolare gli aerei da combattimento Su-35 e Su-57 – sono dotati di radar e altri sensori superiori all'elettronica degli F-16 che l'Ucraina sta per ricevere.

Questo vantaggio potrebbe dare ai piloti russi un potente vantaggio nel primo colpo nel rilevare e abbattere un pilota ucraino a bordo di un F-16.

L’aeronautica russa, dall’invasione dell’Ucraina da parte del Cremlino nel 2022, ha utilizzato un piccolo numero di Su-35 in combattimento, quasi sempre dietro il fronte.

 

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno