Nikoloski: Se il governo paga immediatamente i sussidi ai coltivatori di tabacco, seguirà una grande protesta

Il vicepresidente di VMRO-DPMNE Aleksandar Nikolovski in un incontro con i cittadini a Prilep ha espresso soddisfazione, come ha affermato, per la grande attività di investimento con la costruzione e riabilitazione di strade e sistemi di approvvigionamento idrico e il completamento del bazar, e ha elogiato gli altri sindaci del quarto collegio.

- Vorrei commentare due temi centrali. Il primo è legato all'agricoltura e agli agricoltori. Vorrei fare appello affinché le sovvenzioni al tabacco vengano pagate perché i coltivatori di tabacco lo meritano. Sappiamo cosa è successo con l'acquisto dell'anno scorso quando le classi di tabacco non sono state valutate come dovrebbe essere e quando non è stato pagato tanto quanto il valore reale del tabacco, e inoltre i prezzi base sono stati abbassati, e questo non deve essere preso in considerazione pagare i sussidi, penso che sia un'allusione consapevole agli agricoltori e alla produzione di tabacco. Perché il governo non vuole fermare l'importazione di tabacco e ha respinto il nostro disegno di legge che proponeva di vietare l'importazione di tabacco in Macedonia fino all'acquisto della piena produzione di tabacco nazionale. Hanno fornito spiegazioni diverse perché dovrebbero esserci importazioni, ma in sostanza perché gli agricoltori macedoni vedono perché dovrebbero esserci importazioni non avendo acquisti regolari e non essendo in grado di vivere e funzionare decentemente normalmente - ha affermato Nikolovski.

In secondo luogo, ha invitato i cittadini tra tre settimane a partecipare, come ha detto, a un grande raduno pubblico in cui decine, e forse centinaia di migliaia di cittadini aspettano davanti al governo e dove chiederanno elezioni parlamentari anticipate .

- Vorrei invitare tutti i cittadini di Prilep, ma anche di tutta la Macedonia ad unirsi a noi. Spero che questa manifestazione sia una presa di coscienza per SDSM e DUI, dopodiché ci siederemo e concorderemo una data per le elezioni parlamentari anticipate come unica soluzione per uscire da questa crisi. Troppo tempo è perso. Da aprile facciamo appello a sederci, parlare e formare quattro squadre nelle quattro aree problematiche, ovvero finanza, contenzioso con la Bulgaria e integrazione europea, salute e ovviamente istruzione. Ma, sfortunatamente, non c'è risposta da SDSM e DUI. "Questa manifestazione è un serio avvertimento e un messaggio che è il desiderio del popolo e poi andremo alle elezioni parlamentari anticipate", ha detto.

Video del giorno