"Non riconosceremo mai l'annessione illegale della Russia", hanno affermato gli alleati della NATO

Vertice della NATO Gruppo di Madrid Stampa libera
Foto di "famiglia" al vertice della NATO a Madrid / 2022 / EPA-EFE / JuanJo Martin

In una dichiarazione congiunta di un incontro di due giorni a Bucarest, i ministri degli Esteri della NATO hanno avvertito che "l'aggressione russa, compresi i suoi persistenti attacchi alle infrastrutture civili ed energetiche ucraine, sta privando milioni di ucraini dei servizi di base".

"Colpisce l'approvvigionamento alimentare mondiale e minaccia i paesi e i popoli più vulnerabili del mondo". Le azioni inaccettabili della Russia, comprese le attività ibride, il ricatto energetico e la spericolata retorica nucleare, minano l'ordine internazionale basato sulle regole", afferma la dichiarazione congiunta.

I ministri condannano "la crudeltà della Russia nei confronti della popolazione civile in Ucraina e la violazione e l'abuso dei diritti umani, come le deportazioni forzate, la tortura e il trattamento barbaro di donne, bambini e persone in situazioni difficili".

"Tutti i responsabili di crimini di guerra, compresa la violenza sessuale legata ai conflitti, devono essere ritenuti responsabili. Condanniamo anche tutti, compresa la Bielorussia, che stanno attivamente aiutando la guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina", si legge nella dichiarazione.

I capi della diplomazia affermano che continueranno e rafforzeranno ulteriormente il sostegno politico e pratico all'Ucraina "mentre continua a difendere la sua sovranità e integrità territoriale e valori comuni dall'aggressione russa". Aggiungono che continueranno a fornire supporto "finché sarà necessario".

La dichiarazione afferma inoltre che la Finlandia e la Svezia partecipano all'incontro in qualità di paesi invitati ad aderire all'Alleanza e aggiunge che il loro approccio li renderà più fiduciosi, la NATO più forte e l'area euro-atlantica più sicura.

"Dato che le regioni dei Balcani occidentali e del Mar Nero sono di importanza strategica per l'Alleanza, accogliamo con favore il nostro incontro con i ministri degli Esteri dei partner della NATO Bosnia-Erzegovina, Georgia e Moldavia, mentre la NATO intensifica il suo sostegno per costruire la loro integrità e resistenza e conservazione della loro indipendenza politica", sottolineano i ministri dei membri della Nato, tra cui il ministro macedone Bujar Osmani.

Affermano inoltre che la NATO è un'alleanza di difesa e che "continuerà a proteggere la popolazione dei suoi membri ea difendere in ogni momento ogni centimetro del territorio degli alleati".

"Rimaniamo impegnati a prepararci, scoraggiare e difenderci dagli attacchi nemici alle infrastrutture alleate critiche". Gli Alleati risponderanno ad ogni attacco in modo univoco e deciso", afferma il comunicato congiunto dei ministri degli Esteri degli Stati membri della Nato dopo l'incontro di Bucarest.

Video del giorno