La tempesta in Serbia ha costretto all'evacuazione di oltre 100 persone e ha provocato 20 incendi

Tempesta in Serbia / MIA
Tempesta in Serbia / MIA

I membri del Ministero degli Affari Interni (MIA) martedì pomeriggio e sera a causa del temporale accompagnato da grandine in alcune parti della Serbia, e il peggio è stato a Belgrado, Kraljevo, Sjenica, Nova Varoš, Krusevac, Smederevo e Ivanjica, ne hanno avuti 91 Interventi in tutto il Paese, di cui 20 incendi, la maggior parte dei quali causati da fulmini a Belgrado, ha riferito il corrispondente del MIA da Belgrado.

Tutti gli incendi sono stati estinti e nessuno è rimasto ferito. I vigili del fuoco hanno salvato 10 persone dagli edifici e dai veicoli allagati, secondo l'annuncio del Dipartimento per le situazioni di emergenza del Ministero degli affari interni.

In tutti gli interventi sono stati impegnati circa 230 vigili del fuoco, soccorritori, 100 veicoli e 33 pompe dell'acqua.

Membri del Dipartimento per le situazioni di emergenza sono intervenuti anche per pompare acqua dagli edifici di Belgrado, Krusevac e Ivanjica, e gli interventi sono in corso a Krusevac, Pancevo e Belgrado.

La quantità di acqua che è caduta non è stata nemmeno nel 2014, quando si sono verificate gravi inondazioni in Serbia. Ieri sera sono scese in campo oltre 400 persone. Tra i 40 ei 50 litri al metro quadrato sono caduti nei comuni centrali, e di più nei comuni periferici. Allo stesso tempo, tutto ciò che supera i 20 litri è considerato un disastro. A Zemun sono piovuti 128 litri per metro quadrato, che non si registrano - ha detto il sindaco di Belgrado, Aleksandar Šapić, nella conferenza stampa odierna dedicata alle forti piogge di ieri sera a Belgrado.

Per ripulire le conseguenze del forte temporale che ha colpito Belgrado sono stati impegnati oltre 160 poliziotti di varie unità organizzative del Nucleo di Intervento, Brigata Polizia, commissariati e vigili del fuoco, che hanno avuto 78 interventi, di cui 18 di spegnimento incendi causati principalmente da fulmini, ha affermato il ministero dell'Interno.

Più di 30 persone sono state evacuate dalle parti minacciate della città, tra cui Novi Beograd, Bežanijska Kosa e Zemun, in particolare gli orizzonti di Plavi e gli insediamenti di Backki Ilovik, di cui sette dalla sola Backki Ilovik, afferma l'annuncio.

Gli agenti di polizia in tutte le parti della città hanno aiutato i loro concittadini rimasti bloccati in auto e autobus a causa dell'acqua torrenziale causata dalla tempesta. Più di 100 persone sono state tirate fuori da auto e autobus, e diversi autobus e circa 50 auto sono state tirate fuori dall'acqua.

Video del giorno