Non c'è una nuova proposta francese, afferma Genchovska

Teodora Gencovska
Teodora Gencovska / Foto: EPA-EFE / DUMITRU DORU

Il ministro degli Esteri bulgaro si dimette, Teodora Gencovska stasera per BGNES disse che non esiste una nuova proposta francese diversa da quella già approvata dal parlamento bulgaro.

Alla domanda se esiste una nuova proposta francese per la risoluzione della controversia tra Macedonia e Bulgaria per l'avvio dei negoziati con l'UE, che sarà diversa da quella già approvata dal parlamento bulgaro, Gencovska ha risposto brevemente: No.

"Tutto dipende dalla prontezza di Skopje. Ci aspettiamo da loro una politica statale e responsabile. "La Bulgaria è pronta a firmare l'ultimo protocollo della Commissione intergovernativa mista", ha affermato Gencovska.

Contrariamente a quanto affermato dal ministro bulgaro, oggi il presidente francese E.Manuel Macron, il capo della diplomazia tedesca, Annalena Berbock, Presidente del Consiglio europeo Carlo Michel e il Primo Ministro macedone Dimitar Kovacevski, ha confermato che le due parti hanno negoziato nei giorni scorsi e hanno raggiunto un documento di compromesso, il che significa che la proposta francese ha ancora subito alcune modifiche. Kovacevski ha annunciato che la posizione del governo macedone sulla proposta sarà annunciata dopo che avrà attraversato un ampio processo di consultazione nelle istituzioni e nella società in generale.

Video del giorno