"Non abbiate paura di morire, andrete in paradiso", ha detto il patriarca russo alle persone inviate al fronte

Il patriarca russo Kirill e il presidente Putin / Foto: EPA/EFE

Il capo della Chiesa ortodossa russa Кирил nella predica domenicale di oggi si è rivolto alle persone colpite dalla parziale mobilitazione militare nel Paese, dicendo loro “di non aver paura di morire per la patria”, perché se muoiono, “saranno con Dio nel suo regno”.

«La Chiesa riconosce che se qualcuno, spinto dal senso del dovere e dalla necessità di adempiere al suo giuramento e di rimanere fedele alla sua vocazione, muore nell'adempimento del suo dovere, sarà senza dubbio un atto di sacrificio. Questo sacrificio lava via tutti i peccati commessi", ha detto il patriarca, secondo il quotidiano Kommersant.

Gli ultimi giorni, l'ordinanza del Presidente Vladimir Putin per la parziale mobilitazione della popolazione per la guerra in Ucraina, il capo della Repubblica Democratica del Congo ha chiamato più volte i credenti ad accettare la chiamata ad andare al fronte.

"Vai coraggiosamente a fare il tuo dovere militare." E ricordate che se morite per la vostra patria, sarete con Dio nel suo regno", ha detto il patriarca ai fedeli.

Video del giorno