Non ci aspettiamo un'estate ancora più calda. "Trattori aerei" hanno ragione, ma non ci sono piloti

Foto: Free Press / Riste Pejovski

Per quanto ne so, i "trattori aerei" ora sono corretti, ma non possono essere operativi perché al momento, nel Paese, non abbiamo piloti assunti per azionarli. Sono gestiti dalla Direzione per la protezione e il salvataggio (SSO), quindi dovreste contattarli per maggiori dettagli, ha risposto oggi Dragi Tarchugovski, consigliere statale per l'organizzazione e il funzionamento del sistema di gestione delle crisi, alla domanda di un giornalista.

Ha sottolineato che mancano ovunque nel mondo, soprattutto in Europa. Nei paesi del Mediterraneo, ha sottolineato, sono costantemente aperti concorsi per piloti di "trattori aerei". Sono sempre aperti, ha aggiunto, e sono molto più ricchi di noi.

"Mi piacerebbe anche fare il pilota, ma non è facile esserlo. Tuttavia, essere su un "trattore aereo" è ancora più difficile che pilotare un normale aereo commerciale che trasporta centinaia di passeggeri. Poiché deve riempire l'acqua in volo, deve scaricare l'acqua in un punto ben determinato, è uno dei mestieri più complicati, ha detto Tarchugovski.

Secondo lui vengono pagati in base alle possibilità che abbiamo al momento.

"Si tratta di personale chiave che non è facile da formare. Se lo stipendio sia alto o basso è tutta un'altra questione, ha sottolineato Tarchugovski.

Goran Stojanovski, capo del dipartimento operativo e di coordinamento del Centro di gestione delle crisi, ha affermato che per gli incendi quest'estate saranno disponibili tre elicotteri del Ministero degli Interni e uno dell'Esercito.

"Abbiamo tre elicotteri del Ministero degli Interni e un elicottero d'intervento dell'Esercito della Repubblica di Macedonia, perché è operativo, ma quando si verificheranno tali situazioni, saremo sicuramente in grado di usarlo. Giovedì abbiamo ricevuto una notifica dalle "Foreste Nazionali", che praticamente a causa della mancanza di risorse finanziarie nel bilancio, attualmente non hanno le risorse finanziarie per rifornire i veicoli di carburante, per non parlare di uscire e poter intervenire secondo i piani operativi di cui dispongono. Quindi sì, dobbiamo contare esclusivamente sulla Brigata e sulle unità TPPE che abbiamo nei comuni, nonché sulle società volontarie dei vigili del fuoco, nonché sul Ministero degli Interni, ha affermato Stojanovski.

Entrambi hanno convenuto che, a causa delle alte temperature, credono che anche quest'estate avremo incendi all'aperto.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno