Banca nazionale: c'è stato un breve attacco ai siti web delle banche, non c'è pericolo per i dati

Banca nazionale di RSM
Banca nazionale di RSM / Foto: Archivio stampa gratuito

Gli hacker di un gruppo che si fa chiamare "Potente esercito greco" si sono vantati ieri sera su Twitter di aver attaccato diverse banche macedoni.

Ieri sera l'accesso ai siti web è stato ostacolato o bloccato per un breve periodo di tempo Banca nazionale e banche nazionali, a seguito di un attacco DDoS, ha affermato la Banca nazionale.

"Questo problema è stato superato nel più breve tempo possibile grazie alle misure adottate dalla Banca nazionale, dalle banche e dai fornitori di servizi web. "La sicurezza, ovvero la riservatezza e l'integrità dei dati, non è mai stata messa in discussione", afferma la Banca nazionale.

Hanno spiegato che il DDoS è un attacco ai siti Web, in cui un numero enorme di clienti fittizi da diverse località finge di volere informazioni dal sito, a causa del quale il server è sovraccarico e ha bisogno di più tempo per rispondere alle richieste degli utenti reali. Tuttavia, in questo caso, né il servizio viene disattivato, né il contenuto del sito Web viene modificato.

"In linea con le tendenze globali, la Banca nazionale, insieme alle banche, lavora costantemente per rafforzare la resilienza dei sistemi informativi, monitora le nuove minacce legate allo spazio digitale e adotta continuamente misure per migliorare le protezioni di sicurezza", ha affermato la Banca nazionale.

Gli hacker del gruppo che si fa chiamare "Potente esercito greco" si sono vantati ieri sera su Twitter di aver compiuto attacchi a diverse banche macedoni.

TTK Bank ha confermato l'attacco hacker, non hanno avuto conseguenze sul sistema

Video del giorno