Macron afferma che è stata trovata una soluzione tra Skopje e Sofia

Petkov-Macron: foto di Liewig Christian / ABACA / Abaca Press / Profimedia

La Macedonia del Nord e la Bulgaria hanno raggiunto un compromesso per risolvere la controversia sul contenuto del quadro negoziale in base al quale Skopje dovrebbe condurre i negoziati con l'UE. La notizia è stata annunciata questo pomeriggio da Madrid dal presidente francese Emmanuel Macron, riferisce Deutsche Welle.

"Penso che abbiamo trovato un compromesso sulla controversia tra Bulgaria e Macedonia del Nord sul quadro negoziale dell'UE", ha affermato il presidente francese Emmanuel Macron a margine del vertice della NATO a Madrid.

Macron non ha fornito dettagli sul possibile compromesso, ma è possibile che non contenga una soluzione espressa, ma un modo per la parte macedone di dichiarare quanto concordato attraverso consultazioni in Parlamento a Skopje.

Secondo le informazioni di Deutsche Welle, i due ministri degli Esteri Teodora Gencovska e Bujar Osmani hanno discusso di questi temi a Madrid.

I due punti controversi riguardavano lo svolgimento di due conferenze intergovernative - la prima "politica" e la seconda formale, dopo di che sarebbero effettivamente iniziati i negoziati di adesione della Macedonia del Nord con l'UE. La Bulgaria chiede che l'inizio dei negoziati sia preceduto da una modifica della Costituzione che consentirebbe ai bulgari di registrarsi come popolo costituente.

Il secondo punto controverso è l'inclusione dei Protocolli delle riunioni intergovernative nel quadro negoziale.

Video del giorno