La cantante jugoslava più sfortunata: mentre andava al funerale di una sorella, l'altra morì davanti ai suoi occhi

Jadranka Stojakovic / Foto: Screenshot/Youtube

Il cantante jugoslavo Jadranka Stojakovic, scomparso in questo giorno del 2016, ha lasciato una serie di evergreen, tra cui "Sve smo mogli mi", "Sto te ná" e "C'è una relazione segreta". Tuttavia, è stata ricordata anche dopo la vita difficile, scrive "Stile".

In una conversazione con un media, la stessa cantante ha parlato della sua vita.

"La mia vita è stata difficile fin dall'infanzia. Fino all'età di cinque anni ho vissuto con mia madre, che si spostava da un posto all'altro, poi mi sono trasferito da mia nonna, e poi mio zio e mia zia si sono presi cura di me. E si sono spostati in tutta la Germania, la Norvegia e la Spagna", ha detto lei, che a causa dei frequenti trasferimenti ha iniziato la sua carriera musicale fuori dai confini dell'ex Jugoslavia.

Jadranka Stojaković ha avuto le sue prime esibizioni musicali nei jazz club americani in Germania, e il suo talento l'ha portata in Giappone. Tuttavia, la sua carriera di successo fu interrotta dalla guerra in Jugoslavia. Come ha detto lei stessa, non poteva godere del proprio successo perché pensava costantemente a come stavano i suoi cari e se erano ancora vivi.

Durante il soggiorno in Giappone, dove ha vissuto per 23 anni, durante la guerra degli anni Novanta, le è stato tolto il suo appartamento a Sarajevo.

Subito dopo questo sfortunato evento, le accadde una grande tragedia familiare: sua sorella morì. Dopo aver ricevuto la triste notizia, Jadranka ha viaggiato dal Giappone per partecipare al funerale di sua sorella, non sapendo che stava per ricevere un altro colpo mortale.

Vale a dire, quando è andata al funerale di sua sorella, una tragedia inimmaginabile è accaduta davanti ai suoi occhi sulla strada per il cimitero: l'altra sua sorella è morta in un incidente stradale.

Distrutta dai terribili eventi che il destino ha organizzato per lei, la cantante ha raccolto forza e ha continuato con la sua vita, fino a quando il destino malvagio ha bussato di nuovo alla sua porta. Vale a dire, la cantante è caduta sul palco nel 2010 ed è rimasta ferita, e questo ha cambiato completamente la sua vita. La sua salute peggiorò rapidamente e le fu diagnosticata una malattia dei motoneuroni, o sclerosi laterale amiotrofica, che la lasciò completamente immobile.

Stava perdendo sempre più le forze e, non potendo restituire l'appartamento a Sarajevo, ha continuato la sua vita a Banja Luka, dove ha trascorso gli ultimi giorni della sua vita.

Nonostante tutte le disgrazie della vita, Stojakovic ha mantenuto uno spirito allegro fino alla fine della sua vita e in una delle ultime interviste ha parlato di felicità e pensieri positivi che le hanno dato la forza per combattere nella vita.

"È interessante quando nella vita una persona si chiede 'Cos'è la felicità?' e quanto consapevolmente influenziamo i nostri pensieri, le nostre buone azioni. Se mi chiedi cosa vorrei, sarebbe qualsiasi cosa. Vorrei che le persone pensassero a se stesse e alle loro vite", ha detto in una delle sue ultime interviste per "Dnevni Avaz".

In quell'occasione la cantante ha ammesso che molti l'avevano dimenticata.

"Non ricordo chi mi ha visitato ultimamente. Sono andato. Ecco, non ho nemmeno una voce. Non posso più, la malattia mi ha portato via tutto. Non posso più suonare, ma sogno spesso la musica. Vivo con lei tutta la vita e sogno di fare concerti. La sento ancora, la sento ancora", ha aggiunto per "Dnevni Avaz".

Jadranka Stojaković è morta all'età di 66 anni in una casa di cura a Banja Luka, in Bosnia ed Erzegovina.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 60 DENARI

Video del giorno