Almeno tre manifestanti feriti e otto arrestati davanti alla residenza di Netanyahu a Gerusalemme

Almeno tre persone sono rimaste ferite e otto sono state arrestate ieri sera tardi a Gerusalemme in feroci scontri tra manifestanti e polizia davanti alla residenza privata del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, hanno riferito i media israeliani.

Secondo il Times of Israel, la polizia ha utilizzato idranti per disperdere i manifestanti. Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza a Gerusalemme in precedenza per esprimere la loro protesta contro il fallimento del governo Netanyahu nel raggiungere un accordo sugli ostaggi, ha riferito la DPA.

Durante una protesta davanti al palazzo della Knesset (il parlamento israeliano), i manifestanti hanno chiesto elezioni anticipate, nonché un accordo per facilitare il rilascio degli altri ostaggi israeliani detenuti nella Striscia di Gaza.

Il governo di Netanyahu è composto dal partito religioso di destra Likud, nonché da partiti di coalizione di estrema destra e ultrareligiosi.

Caro lettore,

Il nostro accesso ai contenuti web è gratuito, perché crediamo nell'uguaglianza delle informazioni, indipendentemente dal fatto che qualcuno possa pagare o meno. Pertanto, per continuare il nostro lavoro, chiediamo il supporto della nostra comunità di lettori sostenendo finanziariamente la Free Press. Diventa un membro della Free Press per aiutare le strutture che ci consentiranno di fornire informazioni a lungo termine e di qualità e INSIEME assicuriamo una voce libera e indipendente che sia SEMPRE DALLA PARTE DELLE PERSONE.

SOSTIENI UNA STAMPA LIBERA.
CON UN IMPORTO INIZIALE DI 100 DENARI

Video del giorno